Covid a Lusciano, malato morto senza cure. Il sindaco: “Inaccettabile”

Covid a Lusciano, la rabbia del primo cittadino Nicola Esposito. A Torre del Greco aumentano i casi e sono tre le vittime in una settimana

covid lusciano torre del greco
Nicola Esposito, sindaco di Lusciano (foto Facebook)

La situazione coronavirus a Lusciano, in provincia di Caserta, è molto seria. Il sindaco Nicola Esposito riportando i dati nel bollettino comunale di ieri ha espresso tutta la sua rabbia per la scomparsa di un uomo le cui condizioni erano peggiorate ma non c’è stato modo di trovare posto in ospedale.

In un Comune di circa 15mila abitanti sono 193 i positivi e 4 le vittime. Il sindaco invita tutti i suoi concittadini a rispettare limiti e regole imposte dallo Stato o dalla Regione perché contro questo “perfido virus non si può più scherzare” e ricorda quali sono le regole basilari da rispettare, gli unici strumenti che ora abbiamo a disposizione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, 24enne ucciso con un colpo di pistola alla testa

🔴 AGGIORNAMENTO COVID-19 🔴

Covid, Torre del Greco supera i 400 casi

Continua a correre il Covid-19 a nella città del corallo. Nella comunicazione quotidiana del sindaco, ieri Giovanni Palomba ha annunciato che sono 62 i nuovi casi positivi di cui solo uno sintomatico mentre le guarigioni sono 15.

Comunicato Stampa

Per due persone l’isolamento domiciliare non è bastato ed è stato necessario il ricovero. Si registra anche il decesso di un 79enne. In totale dall’inizio della pandemia sono 25 i decessi, 251 i guariti e 401 i le persone in isolamento domiciliare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Campania, l’ordinanza di De Luca: confermate le restrizioni sulla scuola

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Terremoto Benevento, scossa di magnitudo 3.1 a Ceppaloni: la situazione