Governo, non sarà lockdown totale: pronte chiusure di città e comuni

Il Governo è pronto ad imporre nuove chiusure di città e comuni. Al momento sembrerebbe escluso un lockdown totale.

Governo Lockdown
Lo Stato cerca un’alternativa alla chiusura totale (Getty Images)

Sono ore calde per il Governo italiano che studia una nuova strategia per evitare il lockdown totale. Infatti nelle ultime ore è stato proprio il Ministro della Salute, Roberto Speranza, a chiedere di prendere una decisione, visto anche il lockdown francese che vede chiusi i negozi ma aperte le scuole. Nelle ultime ore, inoltre, sta crescendo sempre di più i dubbi del governo su come fronteggiare la nuova ondata pandemica.

Sul tavolo, tra le tante proposte, c’è anche una maggiore stretta per la Scuola. Anche se nelle ultime ore la ministra Azzolina ha ribadito le sue perplessità nella decisione di alcuni governatori, che hanno deciso autonomamente. Stessa posizione anche per il premier Conte,  che avrebbe concordato l’importanza per gli studenti di seguire le lezioni in presenza.

Al momento, tutte le soluzioni valutate dal premier, portano gli studenti italiani delle scuole superiori a continuare la loro attività da remoto. Infine il premier avrebbe ricordato anche che tutti i governatori hanno il diritto di imporre regole più stringenti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus, anche il Regno Unito verso il possibile lockdown

Governo, no a lockdown totale: si va verso la chiusura di città e comuni

Governo Lockdown
Giuseppe Conte frena sul lockdown (Getty Images)

Nelle ultime ore, nonostante l’aumento dei contagi, il premier Giuseppe Conte sembra sempre più deciso nell’evitare il lockdown generalizzato, o almeno vorrebbe aspettare un altro pò. Infatti l’obiettivo del Presidente del Consiglio è quello di vedere prima se le misure dell’ultimo Dpcm servano a fermare in qualche modo i nuovi casi. Anche se a causa del sovraffollamento delle strutture societarie, non è esclusa l’accelerazione per un nuovo decreto.

Resta in evoluzione il quadro della situzione, con il premier pronto a tornare in aula il 4 novembre. Infatti mercoledì sono previste nuove comunicazioni del Presidente del Consiglio alle Camere. L’ipotesi che sta prendendo quota, è una possibile comunicazione di Conte sulle nuove misure di sicurezza. Al momento però, sembrerebbe prendere quota la soluzione di procedere per zone rosse o lockdown regionali.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Galli avverte: “Situazione diventata preoccupante”

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !