Coronavirus, Maradona in isolamento: il motivo

Il Coronavirus continua a circolare in tutto il mondo e, spesso, arriva anche a persone molto famose: Diego Armando Maradona è in isolamento.

Maradona
Diego Armando Maradona (Getty Images)

Il Covid 19, in tutto il mondo, continua a correre veloce e diffondersi in modo capillare. Tutti i continenti, infatti, in questa fase stanno facendo i conti con la seconda ondata del contagio. In Europa, ad esempio, molti Paesi iniziano a pensare seriamente ad un nuovo lockdown.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino del 27 ottobre: 21.994 contagiati e 221 morti

Coronavirus, Maradona in isolamento

Maradona
Diego Armando Maradona (Getty Images)

Stando a quanto riferisce il quotidiano Olè, Diego Armando Maradona si trova in isolamento preventivo in Argentina. Il motivo della misura è la positività di un suo stretto collaboratore.

Sempre dall’Argentina, intanto, arriva anche la notizia che Marcelo Gallardo, allenatore del River, si trova in isolamento per un contatto con un collaboratore colpito dal Coronavirus.

Il Pibe de Oro, attuale tecnico del Gimnasia La Plata, potrebbe saltare l’esordio in panchina della sua squadra nella Coppa di Lega. Il match è previsto per venerdì, giorno del suo sessantesimo compleanno.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, record di contagi nel mondo: superati i 450mila contagi, oltre 50mila solo in Francia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Los que no me quieren, repiten una y mil veces que yo apoyé a todos los partidos políticos que gobernaron en la Argentina. Dicen que yo fui peronista, que fui radical, que fui liberal. Y, en realidad, al que yo apoyé SIEMPRE fue a mi país, sin importar quien gobernara. Yo no fui a golpearles la puerta, y a pedirles una foto, fueron ellos los que me invitaron. Mi viejo fue peronista, mi vieja adoraba a Evita, y yo fui, soy, y seré SIEMPRE peronista. Y esto no debería ser un problema. El problema es la intolerancia que nos plantaron. Por eso, Feliz Día de la Lealtad Peronista. Todo mi apoyo a @AlFerdezOK, @CristinaFKirchner, @MartinGuzman_OK, @KicillofOK, y @GinesGGarcia, los banco a morir. Y seamos tolerantes, argentinos. Mantengamos la pasión por nuestras convicciones, sean las que sean, pero con RESPETO 🇦🇷

Un post condiviso da Diego Maradona (@maradona) in data: