Fabrizio Ferrigno muore a 47 anni: è stato calciatore e direttore sportivo

Morto Fabrizio Ferrigno: l’ex calciatore aveva 47 anni, negli ultimi anni è stato anche un dirigente sportivo. Calcio italiano in lutto.

Fabrizio Ferrigno

Il calcio italiano è in lutto per la morte di Fabrizio Ferrigno, ex centrocampista e dirigente sportivo morto nelle ultime ore della giornata di ieri a Catania. Nato a Napoli il 30 giugno 1973, scompare ad appena 47 anni. Una carriera da calciatore cominciata con la maglia del Castel di Sangro nella stagione 89/90, poi una stagione nel suo Napoli pur senza scendere mai in campo. In seguito Reggina, Benevento, Padova, Catanzaro, Juve Stabia. Una carriera terminata nel 2008, al termine di una stagione vissuta dopo il terzo ritorno a Catanzaro (dopo il periodo 2002-2005, già nel 2006 era tornato in Calabria prima del trasferimento a Pisa).

Da direttore sportivo una promozione in Lega Pro con il Messina. Nel 2015 si trova a Catania, mentre nella stagione successiva (2016-17) ha ricevuto l’incarico di d.s. alla Paganese, ed è stato premiato come miglior Direttore Sportivo di Lega Pro.

LEGGI ANCHE –> Napoli, ricorso contro il 3-0 a tavolino: “Crediamo nella giustizia”

Calcio italiano in lutto: addio a Fabrizio Ferigno

Fabrizio Ferrigno

Il Catanzaro ha voluto ricordare il suo “Sindaco”, come era stato soprannominato per il suo carattere deciso, la sua classe e determinazione sia in campo che fuori. Il club ha espresso il proprio cordoglio con una nota pubblicata sul sito ufficiale: “Il presidente Floriano Noto, a nome di tutta l’US Catanzaro, esprime profondo cordoglio per la morte di Fabrizio Ferrigno. L’ex calciatore giallorosso, tra i protagonisti della promozione delle Aquile in serie B nel 2004, si è spento oggi a causa di una terribile malattia. Alla famiglia del caro Fabrizio, amato da tutta la tifoseria che gli aveva attribuito l’appellativo di ‘sindaco’, vanno le più sincere condoglianze di tutta la società”.

Nelle scorse ore è arrivato anche il saluto commosso di Fabio Cannavaro, campione del mondo 2006 e attuale allenatore del club cinese Guangzhou Evergrande. L’ex difensore napoletano lo ha ricordato così: “Ciao amico mio, fai buon viaggio. Mi mancherai, riposa in pace”. Poi una serie di hashtag per ricordare il loro rapporto: Napoli, amicizia, ma soprattutto “scugnizzi”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, è morto il padre di Totti: il toccante messaggio della Roma – FOTO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ciao amico mio,fai buon viaggio…mi mancherai 💔😢R.I.P #FabrizioFerrigno #napoli #scugnizzi #amicizia

Un post condiviso da 🇮🇹Fabio Cannavaro🇮🇹 (@fabiocannavaroofficial) in data: