Beirut, nuova esplosione nella capitale del Libano: 4 morti e 50 feriti

Una nuova esplosione ha colpito Beirut. Nella notte esplode il serbatoio di un carburante, provocando 4 morti e 50 feriti.

Beirut esplosione
Paura nella capitale libanese (Getty Images)

Grande paura nella notte a Beirut, dopo l’esplosione di un carburante di serbatoio. Il tutto è successo nel quartiere di Tarek al-Jadidah, quando un boato ha fatto cascare nuovamente nel terrore gli abitanti della capitale libanese.

Le forze dell’ordine libanesi al momento stanno indagando su quanto successo. Infatti non sono ancora chiare le dinamiche dell’esplosione. L’unica notizia certa, lanciata dai vari notiziari del paese, è quella dell’esplosione di un serbatoio di carburante che ha quasi raso al suolo la palazzina. In queste ore sono all’opera gli operatori della Protezione Civile del Libano per soccorrere i feriti. Andiamo quindi a vedere il resoconto dei danni provocati dalla deflagrazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Trump: “Non prendo medicine da 8 ore”. Cancellato il duello con Biden del 15 ottobre

Libano, esplosione nel quartiere di Tarek al-Jadidah: 4 morti e 50 feriti

Come abbiamo ampiamente anticipato, una forte esplosione ha colpito il quartiere Tarek al-Jadidah, a Beirut nel cuore del Libano. L’esplosione potente ha ricordato quella di due mesi fa in una fabbrica, dove la presenza di nitrato di ammonio provocò diverse decine di morti. L’esplosione di stasera, invece, è stata scaturita da un serbatoio di carburante.

Infatti la deflagrazione, avvenuta dinanzi ad una palazzina, ha raso al suolo l’edificio. Sul posto sono arrivati gli uomini della Protezione Civile per compiere le prime operazioni di soccorso. Stando ai primi numeri riportati dai soccorritori, le vittime sarebbero almeno 4, mentre la conta dei feriti è salita a 50. Nelle prossime ore, però, potrebbe salire drasticamente il dato delle vittime causate dall’esplosione.

Al momento resta da definire la causa dell’esplosione iniziale, non ancora scopera dalle forze dell’ordine libanesi, che continuano a presidiare la zona per completare le indagini. Inoltre la polizia del Libano ha arrestato il proprietario di un magazzino. Infatti l’uomo potrebbe aver causato l’esplosione, dopo aver stoccato nell’immobile la benzina. Vedremo se nelle prossime ore ci saranno ulteriori evoluzioni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Di Maio: “Picco di contagi in Europa, serve il Recovery Fund”

L.P.

Per altre notizie di Cronaca Estera, CLICCA QUI !