Coronavirus Napoli, magistrato positivo: è caccia al nome

Continuano a crescere i casi di coronavirus a Napoli. Spunta la positività di un magistrato che opera nel tribunale di Torre Annunziata.

Coronavirus Napoli
Il palazzo di giustizia di Torre Annunziata (WebSource)

La pandemia da Coronavirus sta imperversando sempre di più a Napoli, dove i casi tendono ad aumentare anche grazie alla grande densità della popolazione. I casi non tendono ad arrestarsi, con le positività che stanno sfiorando le 400 unità giornaliere. Nelle ultime ore sta facendo scalpore la positività di un magistrato che opera al Palazzo di Giustizia di Torre Annunziata.

A confermare l’indiscrezione ci ha pensato Luisa Liguoro, presidente dell’ordine degli avvocati oplontini. Il magistrato dopo aver effettuato il tampone darebbe risultato positivo, ma al momento ciò che desta stupore è la mancanza di conoscenza del nome del magistrato in questione. Si è così creata una situazione di grande paura tra gli avvocati che operano nel napoletano. Per questo motivo la Liguoro ha indirizzato una lettera al presidente del palazzo di giustizia, Ernesto Aghina, che riporta tutto il disagio dei legali partenopei per la situazione creata.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Caserta, muore il vescovo Giovanni d’Alise: aveva il Coronavirus

Coronavirus Napoli, Luisa Liguoro: “Sarebbe opportuno conoscere il nome del magistrato”

Coronavirus Napoli
La lettera di Luisa Liguoro ad Ernesto Aghina (Getty Images)

A prendere in mano la situazione ci ha pensato Luisa Liguoro, presidente dell’ordine degli avvocati oplontini. Nel testo indirizzato al presidente Ernesto Aghina, la Liguoro afferma che saraebbe opportuno conoscere il nome del legale in questione, ovviamente con il consenso dell’avvocato stesso.

Ma la Liguoro non si è fermata qui, ed ha continuato la sua lettera dichiarando: “Allo stesso modo bisognerebbe rendere note le aule e le cancellerie interessate. Perché anche questo dato ha la sua rilevanza per gli avvocati che le hanno eventualmente frequentate“.

Per questo motivo Luisa Liguoro ha chiesto direttamente ad Ernesto Aghina di sospendere, almeno per la giornata di lunedì, tutte le udienze in programma. Sospendendo le udienze, così si riuscirebbe ad effettuare la sanificazione di tutto il Palazzo di Giustizia di Torre Annunziata. Inoltre ci sarebbe tempo di somministrare altri tamponi, in modo da capire chi è entrato in contatto con l’avvocato positivo al Covid-19.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Juventus-Napoli, l’avv. Grassani rompe il silenzio: le dichiarazioni

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !