Spadafora rassicura: “Niente stop, il campionato continua”

Il Ministro Spadafora rassicura la Serie A dopo il caso Genoa: “Non ci sono ancora le condizioni per lo stop al campionato”.

Spadafora
Spadafora (Getty Images)

Il caso Genoa spaventa la Serie A: quattordici positivi tra calciatori e staff rossoblù, risultati degli ultimi tamponi arrivati all’indomani della gara giocata con il Napoli allo stadio San Paolo (clicca qui per gli highlights della partita). La sera di domenica (4 ottobre) all’Allianz Stadium di Torino è a rischio la gara tra le due formazioni che più negli ultimi anni si sono date battaglia per la vittoria del titolo nazionale: Juventus e Napoli, appunto. La partita potrebbe non giocarsi: domani gli azzurri effettueranno i tamponi, come da programma, ma saranno i test di sabato che daranno il verdetto definitivo. Il timore è quello di un contagio diffuso all’interno dello spogliatoio, che obbligherebbe la Lega Serie A a rinviare il big match. Per Genoa-Torino, in programma sabato, la notizia del rinvio circola già da questa mattina. Si attende soltanto l’ufficialità, i rossoblù hanno sospeso gli allenamenti.

LEGGI ANCHE –> “NAPOLI E GENOA SUBITO IN QUARANTENA”: LA RICHIESTA

LEGGI ANCHE –> NAPOLI, DE LAURENTIIS GUARITO DAL COVID

Spadafora: “Nessuno stop, il campionato continua”

Roma Juventus highlights
Roma Juventus (Getty Images)

Il Ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora, chiamato già a fronteggiare la questione campionato e coronavirus nei mesi scorsi, oggi ha rassicurato tifosi e club. Oggi, all’uscita dalla Camera, Spadafora ha spiegato ai giornalisti presenti: “L’episodio del Genoa mi preoccupa molto, sentirò Gravina e Dal Pino. Uno stop al campionato? No, non siamo ancora in queste condizioni.

“Una tegola a ciel sereno” l’ha definita poi ai microfoni di Sky. Il Ministro ha poi ribadito: “Il campionato si può svolgere ancora come previsto, il protocollo della FIGC è molto serio e articolato. Vediamo cosa succede, l’inizio del campionato diventa purtroppo anche una sperimentazione con tutte le cautele necessarie. Più tardi sentirò il presidente Gravina e poi nel corso della prossima settimana avrò un incontro con il presidente della Lega Serie A”.

LEGGI ANCHE –> Juventus-Napoli, il medico degli azzurri: “Difficile organizzare la trasferta”

LEGGI ANCHE –> CALCIOMERCATO, TROVATO L’ACCORDO PER CHIESA