Coronavirus Campania, il bollettino del 29 settembre: 286 contagi

La Regione Campania, come di consueto dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, ha reso noti i dati del bollettino del 29 settembre.

Coronavirus Campania
Bollettino Coronavirus Campania (Regione Campania)

Negli ultimi giorni, il governatore De Luca ha approvato due ordinanze per provare ad arginare la diffusione del Coronavirus nella Regione. La prima riguarda i test obbligatori per i viaggiatori provenienti dall’estero. A Capodichino, infatti ora c’è l’obbligo del tampone per chi arriva da fuori Italia e vuole approdare in Campania. La misura è stata adottata, secondo la Regione, dopo aver constatato che una percentuale molto bassa di viaggiatori si sottoponeva ai controlli facoltativi.

Considerato l’incremento di casi notevole, il governatore ha deciso di porre un limite anche alla movida. I locali, infatti, non potranno più servire alcolici da asporto dopo le ore 22 e ne è vietato il consumo da quel momento e fino alle 6 del mattino. Ci sono, però, ulteriori restrizioni riguardo al numero di persone che potranno partecipare a ricevimenti pubblici e privati. (CLICCA QUI per i dettagli dell’ordinanza).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19 Campania, firmata nuova ordinanza: tornano le restrizioni

Coronavirus Campania, il bollettino del 29 settembre

Coronavirus Campania
Coronavirus Campania, il bollettino del 29 settembre (Pagina Facebook Vincenzo De Luca)

I dati di oggi riportano, di nuovo, un quadro pesante: 286 positivi su 6.335 tamponi effettuati. Da registrare, inoltre, due decessi e 59 guariti. Un trend, quello dei casi, in crescita negli ultimi giorni. Ieri, infatti, è stato registrato il dato più alto dall’inizio dell’emergenza: 295 positivi.

Qualche giorno fa, inoltre, il governatore ha minacciato un nuovo lockdown. Nel corso della consueta diretta settimanale per gli aggiornamenti sull’andamento dell’epidemia nella Regione, Vincenzo De Luca ha voluto mandare un messaggio chiaro e diretto a tutti i concittadini. Se non si rispettano le regole anti contagio, infatti, sia la Campania che l’Italia potrebbero ritrovarsi nuovamente nella situazione dei mesi di marzo e di aprile. Tutto dipenderà dall’andamento della curva dell’epidemia nel mese di ottobre. Si avvicina, infatti, il momento in cui si dovrà fronteggiare anche l’influenza. Le due malattie presentano sintomi molto simili e ciò potrebbe creare grosse difficoltà.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino del 29 settembre: 1648 nuovi contagi