Elezioni, a Giugliano spoglio bloccato: sospetto caso Covid

Elezioni, a Giugliano in Campania una sezione è stata chiusa per un sospetto caso di coronavirus: è l’unica che manca in città

Elezioni
Elezioni (Getty Images)

A Giugliano in Campania le operazioni di spoglio sono state bloccate e una sezione è stata chiusa a causa di un sospetto caso di coronavirus. Come riportato da ilmeridianonews su base regionale il dato è aggiornato a 99 sezione su 100.

La mancante sarebbe quella numero 65, l’Istituto Don Salvatore Vitale, località Licola.

Scattato l’allarme la sezione è stata chiusa ed è stato avviato il processo di sanificazione. Il caso sospetto non riguarderebbe un elettore ma uno degli scrutinatori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elezioni Regionali, De Luca: “Un voto che esprime l’orgoglio della Campania”

Elezioni, in Campania De Luca fa il bis

ULTIM'ORA – Su base Regionale il dato di Giugliano è aggiornato ancora a 99 sezioni su 100, pare che la mancante sia proprio quella chiusa

Gepostet von Il Meridiano News am Dienstag, 22. September 2020

Il governatore uscente del Partito Democratico Vincenzo De Luca è stato confermato per la seconda volta alla guida della Giunta Regionale.

Per Stefano Caldoro, lo sfidante principale, è la terza candidatura consecutiva e la seconda sconfitta contro De Luca. Dopo essere stato eletto governatore nel 2010, nel 2015 fu sconfitto una prima volta da De Luca.

L’ex sindaco di Salerno, sostenuto da quindici liste, ha ottenuto circa il 70% dei voti mentre Caldoro, con cinque formazioni, si è fermato al 18% circa.

Gli altri candidati erano tutti di liste uniche. Terzo e deludente posto per Valeria Ciarambino del Movimento 5 Stelle che ha sfiorato il 10%.

Poco più dell’1%, circa 31mila voti, per Giuliano Granato di Potere al Popolo. L’1% circa ance per Luca Saltalamacchia della lista Terra.

Non hanno raggiunto l’1% né Luca Angrisano del Terzo Polo né Giuseppe Cirillo del Partito delle Buone Maniere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elezioni regionali Campania, De Luca riconfermato governatore