Napoli, scuole partiranno lunedì 28 settembre: la decisione per i seggi elettorali

Napoli, le scuole che sono stati seggi elettorali in occasione delle Regionali e del referendum riapriranno lunedì 28 settembre.

riapertura scuola
Scuola (foto Twitter)

Le scuole sono pronte a ricominciare anche in Campania, dove il Governatore della Regione De Luca aveva deciso il 24 settembre come data per la ripartenza. Tornare tra i banchi dopo le elezioni regionali ed il referendum del 20 e 21 settembre così da evitare una doppia sanificazione dei locali scolastici e così da garantire una consistente risparmio economico. Oggi il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha firmato un’ordinanza per cui le scuole seggi elettorali saranno chiuse il 24, 25 e 26 settembre. Una decisione che riguarderà tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado insistenti sul territorio comunali impegnati, appunto, nelle votazioni. Un rinvio del primo giorno di scuola “al fine di garantire la disinfezione dei locali scolastici e il ripristino degli spazi didattici per consentire l’avvio in sicurezza dell’anno scolastico anche alla luce delle prescrizioni per il contenimento del rischio di contagio da COVID-19”, si legge.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Campania, il bollettino di oggi 22 settembre

Napoli, le scuole seggi elettorali riaprono lunedì 28 settembre

Riapertura scuola
Aula scolastica (Getty Images)

Il primo cittadino napoletano ha incontrato nel pomeriggio odierno l’ASL, la Regione e i dirigenti scolastici. L’ASL ha fatto presente le difficoltà nel sanificare in appena 24 ore tutte le scuole che sono state sede elettorale nell’ultimo fine settimana. Da qui la discussione per far slittare al prossimo lunedì la riapertura delle scuole di Napoli.

I dubbi erano stati espressi da De Magistris già nei giorni scorsi, attaccando un De Luca in piena campagna elettorale (“Classi insicure ma sì al voto” diceva il Sindaco). DeMa ha poi spiegato: “Bisogna avere un elevato senso di responsabilità sia individuale che collettivo. In caso contrario, ci sarebbe il rischio che la scuola diventi la Waterloo italiana! Abbbiamo una grande responsabilità nei confronti dei giovani: dobbiamo garantire, oltre alla salute, anche il loro diritto allo studio. Le elezioni sono importanti, ma in una democrazia la scuola vale di più di un’elezione regionale”.

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha annunciato la stessa decisione riguardo la riapertura delle scuole fissata a lunedì 28 settembre, accogliendo così le istanze avanzate dai dirigenti scolastici degli istituti cittadini.

LEGGI ANCHE –> Elezioni, a Giugliano spoglio bloccato: sospetto caso Covid