Osimhen, per il Napoli rifiutò il Tottenham: una scelta di cuore

Victor Osimhen stupisce e incanta nell’esordio stagionale con il Napoli. Adesso gli azzurri si godono il gioiellino che rifiutò il Tottenham.

Osimhen Napoli
Il gioiellino nigeriano contro Iacoponi (Getty Images)

Minuto ’61, il match tra Parma e Napoli è ancora in equilibrio sullo 0-0, così mister Gattuso decide di schierare Victor Osimhen, talento nigeriano e acquisto più costoso della società partenopea. D’un tratto la partita cambia faccia, il Napoli passa in vantaggio due minuti dopo ed il gioiellino nigeriano incanta con scatti fulminei e inserimenti, dimostrandosi subito pronto per la compagine partenopea.

Eppure anche il colpo Osimhen stava per sfumare, a causa di un interessamento del Tottenham, che ha rischiato di rimescolare le carte in tavola. Fu proprio Josè Mourinho in prima persona a telefonare al calciatore, esclamando: “Vieni a giocare per noi“. Ma Victor ha rimandato al mittente l’interesse inglese, decidendo di firmare per il Napoli.

Tra il nigeriano e Napoli c’è stata subito affinità, con Osimhen che giunto in città postò una foto del capoluogo partenopea con la descrizione: “Like Lagos“, come Lagos, capitale della Nigeria e sua città nativa. Adesso il Napoli è pronta a godersi il suo attacante giovane e promettente, dal passato difficile e dal futuro luminoso.

LEGGI ANCHE -> Parma-Napoli 0-2: Highlights, Voti, Pagelle e Tabellino

Osimhen, la vita prima del Napoli: l’infanzia e l’esplosione in Francia

Osimhen Napoli
L’attaccante nigeriano esulta con i compagni di squadra (Getty Images)

Ma la vita per Victor Osimhen non è sempre stata rosa e fiori. Infatti il nigeriano ben preso ha conosciuto il dolore, con la morte della madre quando era ancora un bambino. Nello stesso periodo, anche il padre perse il lavoro ed a Victor rimasero solamente i sogni. Quel pallone da rincorrere, la metafora del sogno, l’ha portato prima in Germania al Wolfsburg dove però Vic non riuscì mai ad ambientarsi.

Così arriva il trasferimento a titolo definitivo allo Charleroi, dove Osimhen si mette in mostra con 20 goal totali in 36 match stagionali. La stagione in terra belga gli vale la chiamata del Lille. Con i francesi, il nigeriano non perde il treno e disputa un’annata da 18 goal in 38 presenze. Adesso tocca al Napoli, la sua prima grande squadra, con l’attaccante pronto a consacrarsi anche in Italia. L’inizio fa ben sperare, con Osimhen pronto a diventare il nuovo beniamino della platea azzurra.

L.P.

POTREBBE INTERESSARTI -> Calciomercato, Callejon verso una Big italiana: Napoli gelato

Per altre notizie di Calcio, CLICCA QUI !