Incendiano rifiuti, due arresti nel Casertano

I Carabinieri a Casal di Principe hanno arrestato due persone, soprese in flagranza di reato subito dopo aver appiccato un rogo tossico di rifiuti speciali nei pressi di un edificio scolastico.

I militari sono intervenuti su segnalazione di alcuni cittadini e tratto in arresto i due autori, entrambi cittadini tunisini di 29 e 20 anni, gia’ pluripregiudicati per altri reati. L’accusa: “combustione illecita di rifiuti“, reato introdotto dall’ultimo decreto emanato dal Governo per l’emergenza Terra dei fuochi; gli arresti sono stati convalidati dal Tribunale di Napoli Nord.