Rifiuti, de Magistris tranquillizza: “Situazione difficile, ma nessun allarme”

Rassicura tutti il sindaco Luigi de Magistris: a Napoli non ci sarà una nuova emergenza rifiuti. Niente Natale con cassonetti pieni e sacchetti per strada, il primo cittadino tranquillizza anche gli operatori turistici: “Siamo in stretto contatto con Regione e Provincia. Lavoriamo con la giusta preoccupazione, ma senza nessun allarme e nessuna emergenza. La situazione dei rifiuti è sempre difficile e complicata ma noi stiamo facendo un grande lavoro e quindi è sotto controllo”.

Le parole del sindaco arrivano dopo giorni concitati con i colloqui tra Palazzo San Giacomo e la Sap.Na, società provinciale dei rifiuti, che proseguono a ritmo serrato. L’allarme si è creato perché si sta riempendo il sito di stoccaggio di Ponticelli, area dove viene depositata il ‘tal quale,’ in attesa di essere trasferito negli impianti di trattamento. Il problema sono le lunghe code che sono costretti a fare gli autocompattatori negli Stir di Tufino e Caivano, dove si è registrata un’eccedenza di frazione organica, destinata ad andare fuori Campania.

Si è così innescata una reazione a catena con il sito di Ponticelli che si va riempendo: ieri il sindaco ha firmato un’ordinanza, intimando alla Sap.Na di svuotare l’area, ma la società ha preannunciato ricorso al Tar. Una decisione che potrebbe anche essere modificata in seguito ai colloqui tra l’amministrazione comunale e i vertici aziendali: dal vertice tenuto ieri sera tra il vicesindaco Tommaso Sodano e l’amministratore unico della Sap.Na, Enrico Angelone trapela un certo ottimismo.

La trattativa potrebbe risolversi con l’indicazione da parte della società di nuovi siti dopo trasferire i rifiuti: sarebbe questo il filo per far tornare ad incastrare tutti i tasselli del mosaico che permette di tenere le strade di Napoli libere dalla monnezza.