Napoli, inaugurato VEBO

Sono 300 i milioni di euro fatturati in Campania, rispetto ai 750 totali in Italia, nel segmento della bomboniera e dell’articolo da regalo. Il dato, reso ufficiale da fonte FIRB (Federazione Italiana Regalo e Bomboniera), è stato presentato nella giornata inaugurale dell’undicesima edizione del salone internazionale Vebo, in svolgimento a Napoli alla Mostra d’Oltremare sino al prossimo 15 ottobre.

Al taglio del nastro sono intervenuti, oltre il patron della manifestazione Luciano Paulillo, anche il vicepresidente della Camera di Commercio di Napoli, Alessandro Limatola, che ha così evidenziato il dato economico: “Un vanto per la nostra regione essere la capofila del segmento produttivo della bomboniera e dell’articolo da regalo, soprattutto perché esprime i valori dell’artigianato per il quale la Camera di Commercio ha una particolare attenzione. Trecento milioni di fatturato annuo, in un momento di crisi globale e dell’invasione di prodotto asiatico, significa avere ancora margini di miglioramento. Ben venga una fiera internazionale come Vebo a dimostrare la valenza di Napoli e della sua provincia nel settore”.

Soddisfatto il patron dell’evento Luciano Paulillo che ha accompagnato gli ospiti in visita ai padiglioni. Enzo Miccio, noto wedding planner, anche testimonial del Comitato di promozione della Bomboniera di Vebo, ha sottolineato la valenza produttiva del distretto del centro sud: “La ceramica di Capodimonte ha fatto scuola, per gusto e raffinatezza, sin dal 700, perciò non mi stupisce che Napoli sia il cuore della cultura artigianale del settore per qualità e quantità. La bomboniera è oggi anche regalo, la tendenza è quella del gusto indipendentemente dal materiale usato”.

Persino Biagio Izzo, presente all’inaugurazione, ha messo da parte il suo consueto umorismo esprimendo soddisfazione tutta partenopea per i prodotti in mostra ed il suo mercato: “Nessuno potrà mai dire che la bomboniera è cosa finita e superata, questo oggetto rappresenta il ricordo di un momento felice per chi la regala e per chi la riceve, un vero simbolo immortale. La mia bomboniera preferita? La Cucinotta, bella semplice e di classe”.

In esposizione a Vebo tutte le novità produttive del prossimo anno
, la tendenza nei colori è ancora quella legata ai colori nuance, dove il viola, il lilla e le sfumature del rosso la fanno da padrona. Per i materiali invece il “re” non è più l’argento, sempre presente, ma tutte le materie, come legno. ceramica, porcellana e vetro. La semplicità dell’oggetto è invece l’ispirazione delle creatività targate 2013, mentre la doppia valenza, regalo-bomboniera, è oramai il canone delle collezioni che troveremo nei negozi il prossimo anno.

In attesa di Maria Grazia Cucinotta, madrina della manifestazione, in arrivo domenica 14 alle ore 12, l’ingresso alla fiera è gratuito per gli operatori specializzati venerdì 12 e sabato 13 (ore 9.00-19.00) domenica 14 (ore 9.00–20.00) e lunedì 15 (ore 9.00–15.30).Infoline 081-0098855 www.vebofiera.com.