Intimidazioni a San Giorgio a Cremano a candidato del Pd Ciro Sarno

Il prossimo fine settimana parecchi comuni campani sono chiamati a votare e non mancano, prima del ritorno alle urne, atti intimidatori nei confronti di alcuni candidati.

E’ successo la scorsa notte a San Giorgio a Cremano, dove il comitato elettorale del candidato al Consiglio Comunale Ciro Sarno è stato devastato da un raid intimidatorio. Presidente del Consiglio comunale uscente, Sarno è candidato nella lista del Partito Democratico. Il suo comitato elettorale, che si trova in pieno centro cittadino, è stato preso di mira da ignoti che hanno portato via computer, fax, stampanti e materiale elettorale; mentre la struttura è stata danneggiata. I collaboratori del candidato hanno dato l’allarme nelle prime ore del mattino quando è accorsa la polizia per i primi rilievi.

L’accaduto ha innescato messaggi di solidarietà da parecchi esponenti del Pd campano. In una nota congiunta Ciro Amendola, segretario regionale Pd Campania, e Giuseppe Russo, capogruppo del Pd in consiglio regionale, hanno dichiarato: “In questa campagna elettorale per le amministrative non si contano piu’ le minacce e gli attentati che stanno subendo molti nostri candidati: da Acerra passando per Torre del Greco. Questa lunga e drammatica sequenza di eventi ci porta a pensare che dietro ci sia una regia, una volonta’ ben precisa di condizionare con la violenza in pieno stile camorristico l’esito delle votazioni”. Messaggi di solidarietà sono arrivati anche dall’onorevole Luisa Bossa, membro della Commissione Antimafia.

Lo stesso Sarno ha parlato di quanto accaduto la notte scorsa come l’ennesima conferma del clima intimidatorio in cui si sta svolgendo la campagna elettorale a San Giorgio a Cremano.