Bollette, dal prossimo anno cambia tutto: il Governo ha deciso

Il prossimo anno cambierà tutto in tema di bollette: quali sono le variazioni decise direttamente dal Governo

La battaglia fra cittadini e fornitori di utenze è sempre stata titanica. Luce e gas sono due spese necessarie, a meno che non si decida di rinunciare, di propria volontà, alle comodità della vita moderna.

bollette
Cambiano le bollette (pixabay)

Questo bisogna porta le persone a relazionarsi con situazioni davvero intricate, dato che, quando si firma un contratto per una determinata utenza, il prezzo stabilito inizialmente è destinato – e questa è una certezza matematica – ad aumentare, esponenzialmente.
Il problema si pone più che nell’aumento stesso, nel capire dove sia stata apportata la modifica, dato che le bollette risultano sempre piuttosto criptiche.

Bollette, dal prossimo anno cambia tutto: più chiarezza

bollette
Cambiano le bollette (pixabay)

Il governo ha stabilito alcune regole per rendere le informazioni indicate nelle bollette più chiare. In questo modo, i clienti potranno reperire qualsiasi tipo di nozione in modo molto più agevole.

Prima di tutto sarà precisato il metodo di con cui verrà calcolato il consumo annuo. Si baserà tutto sulla somma dei consumi sostenuti nelle ultime 12 mensilità. Ogni volta che ci sarà la lettura del contatore, il calcolo verrà aggiornato in base ai dati rilevati. Le cifre indicate comprenderanno solo i consumi effettivi, mentre saranno esclusi tutti i costi aggiuntivi.

Sulla bolletta sarà anche indicato il codice dell’offerta. In questo modo, sarà più facile stabilire che tipo di contratto si ha firmato e cercare delle informazioni a riguardo.

Inoltre, sarà necessario distinguere le voci sugli “oneri di sistema”, in modo da rendere più trasparente la lettura delle varie voci. Dovranno anche essere inserite la data di scadenza del contratto e una modalità per attivare il servizio di conciliazione gratuito.

Un’altra aggiunta importante sarà quella di vari link che indirizzano a diversi portali utili ai consumatori. Il primo è il portale “Arera”, dedicato ai consumatori. Sul sito, sarà possibile trovare tutte le informazioni da sapere se si vuole operare un cambio di fornitore. Il secondo è lo “Sportello per il consumatore Energia e Ambiente”, dove è possibile reperire informazioni per la risoluzione delle controversie. Infine c’è il “Portale Consumi”, su cui è possibile consultare lo storico dei propri consumi.