DAZN rientra in Sky? Pronto un grande accordo

Colpo di scena in casa Sky, che adesso è pronto a riaccogliere DAZN. È in arrivo l’annuncio del colosso delle pay-tv: cosa succede.

Grande novità in arrivo per la prossima stagione televisiva e calcistica. L’annuncio è vicinissimo, quindi il colosso delle pay-tv potrebbe reintrodurre l’emittente che ha diritti della Serie A per i prossimi tre anni: scopriamo tutti i dettagli.

SKY Dazn
La grande novità per le due emittenti (via Screenshot)

In questi giorni è spuntato fuori il nuovo accordo tra DAZN e TIM per la Serie A, con TIM che dovrebbe ottenere il tanto agognato sconto. Questa però non è l’unica trattativa che sta coinvolgendo la piattaforma streaming. Infatti come riporta Il Sole 24 Ore c’è una trattativa in corso tra la piattaforma che trasmette il campionato e Sky. Una vera e propria novità che andrebbe a reintrodurre la piattaforma sul decoder della pay-tv.

Secondo quanto spiegato dal quotidiano italiano ci sarebbe stato un avvicinamento tra le parti. Questa volta però sarebbe stato Sky a mettere un punto fermo sulla trattativa. Infatti oltre ad unritorno di SkyQ dell’app di DAZN, la pay tv vorrebbe dei canali lineari via satellite (uno o due) che si potrebbero aggiungere al client ufficiale a disposizione degli utenti tramite decoder. Andiamo quindi a vedere cos’ha risposto DAZN e come potrebbero cambiare le cose per il prossimo anno.

Sky, si cerca il ritorno di DAZN: a che punto sta la trattativa

dazn
Il logo della piattaforma streaming che trasmette la Serie A (fonte: sito ufficiale)

Quindi Sky sta cercando di convincere DAZN a rientrare tra i suoi servizi. Stavolta la pay-tv, però, ha chiarito una clausola. Infatti il colosso delle televisioni a pagamento chiede dei canali lineari via satellite (uno o due) che si potrebbero aggiungere al client ufficiale a disposizione degli utenti tramite decoder. Questa è una condizione che potrebbe fermare la piattaforma streaming dal firmare l’accordo. Nonostante ciò la stessa DAZN potrebbe alla fine fare un passo indietro, rispetto a quanto dichiarato negli ultimi mesi.

Infatti il servizio OTT ha puntato massicciamente sullo streaming e da molti questa potrebbe essere vista come una sorta di inversione ad U. Di recente il technology director, Mario Mella, ha rivelato tutti gli investimenti fatti per migliorare il servizio streaming negli ultimi mesi. Mella nel corso di un’intervista ad Il Giornale ha dichiarato che la società ha puntato molto sulla tecnologia DAZN Edge che è in grado di garantire una distribuzione ottimale degli eventi su territorio nazionale attraverso 40 server speciali. Vedremo quindi nelle prossime settimane come si evolverà la trattativa.