Fatturazione elettronica per i forfettari: aggiornamenti dell’ultima ora

Tutti gli aggiornamenti dell’ultima ora sulla fatturazione elettronica per tutti coloro i quali rientrano nel regime forfettario.

Come sappiamo, da circa due anni a questa parte, il processo di digitalizzazione del nostro Paese sta interessando molte aree economiche. Non solo, infatti, la pubblica amministrazione, ma tanti settori stanno facendo i conti con questa novità.

fatturazione elettronica
Conti per le tasse da pagare (via pixabay)

In un primo momento, lo smart working e la digitalizzazione velocissima in tanti ambiti della nostra vita è stata causata dalla diffusione del Covid. Adesso, però, nonostante lo stato di emergenza decada il prossimo 31 marzo, il voler rendere elettronico il comporto economico. In questo cambiamento rientra anche il processo di fatturazione che cambierà anche per coloro i quali rientrano nel regime forfettario del nostro Paese. Scopriamo tutto quello che bisogna sapere circa le novità di questo processo.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

Tutto quello che devi sapere sulla fatturazione elettronica per i forfettari

bonus aziende
Banconote di diverso taglio poggiate l’una sull’altra (via pixabay)

Partiamo con il dire che, per il momento, è arrivato il via libera dell’Unione Europea, ma ancora non si conosce il momento in cui in Italia diventerà obbligatorio questo provvedimento. La fatturazione elettronica, infatti, nel nostro Paese, saranno tassative anche per le partite Iva che rientrano nell’attuale regime forfettario. Bisogna sottolineate il fatto che si punta a completare questo passaggio entro la fine di quest’anno, ma come si anticipava in precedenza, non esistono ancora delle vere e proprie date a cui poter fare riferimento. Per il momento, quindi, coloro i quali rientrano nel registro dei forfettari potranno continuare con la modalità tradizionale dell’invio delle fatture.

C’è da precisare, però, come fa presente Sky Tg24, che già in molti hanno aderito alla fatturazione elettronica nonostante facciano parte del regime forfettario. Il motivo del passaggio al digitale è molto semplice: l’obiettivo è quello di eliminare la forma cartacea per rendere il processo più trasparente e limitare, in questo modo, l’evasione fiscale. Esistono, quindi, già diversi programmi, ma anche dei software che rendono tutto più semplice ai soggetti. La fatturazione digitale, infatti, permette di diminuire notevolmente i tempi e rende più semplice la vita anche per coloro i quali rientrano nel regime forfettario. Si fa presente che esistono anche alcune app che permettono di svolgere tutto dallo smartphone. Questo processo di digitalizzazione, introdotto nel 2019, ha permesso un recupero delle imposte per circa due miliardi di euro.