Bonus imperdibile per le aziende: di cosa si tratta

C’è un bonus imperdibile per aziende ed imprese italiane: scopriamo insieme di cosa si tratta e come fare domanda. Quali sono i termini? Chi può richiederlo? Di seguito le risposte a tutte le domande.

Nonostante siano trascorsi due anni, la pandemia lascia ancora strascichi pesante. Nel corso di questo tempo, infatti, tante aziende hanno dovuto chiudere i battenti ed in molti hanno provato ad arrangiarsi cambiando lavoro. Il Governo, per provare ad arginare la crisi, ha messo in campo diversi bonus destinati alle aziende e alle partite iva.

bonus aziende
Banconote di diverso taglio poggiate l’una sull’altra (via pixabay)

Nel caso specifico del beneficio di cui trattiamo oggi, il bonus è rivolto davvero a tutti e servirà ad aumentare la connettività nei vari settori economici. Tutti, infatti, possono fare la richiesta per poter incrementare la connessione nella propria azienda. Bisogna, però, capire quali sono i termini e l’importo totale del voucher che lo Stato fornirà. Di seguito, quindi, trovi tutte le spiegazioni necessarie per poter capire se il bonus in questione può fare al caso tuo e della tua attività.

Siamo anche su Telegram: seguici per tutte le novità!

Bonus per le aziende: di cosa si tratta

bonus cicogna
Banconote di diverso taglio e monete (via pixabay)

Il bonus in questione rientra nella seconda fase del Piano voucher che, nella sua prima parte, ha rappresentato un sostegno per le famiglie. Adesso, quindi, diventa rivolto alle aziende e alle imprese italiane. Ma a cosa serve? Stando a quanto riferisce Sky Tg24, l’incentivo permette di chiedere un contributo fino ad un massimo di 2.500 euro per incrementare la connettività. Si può richiedere, infatti, per un passaggio alla banda ultralarga che va da da 30 Mbit/s a oltre 1 Gbit/s. È possibile fare domanda dallo scorso primo marzo ed il termine ultimo per poter approfittare del bonus è il 15 dicembre 2022. Si ricorda, però, che qualora i fondi stanziati finissero prima di quella data allora il Piano voucher si interromperebbe automaticamente anche prima del mese di dicembre.

Al contrario, se avanzassero, la misura potrà essere prorogata. In totale si parla di oltre 608 milioni di euro previsti dal Governo affinché si attui questa transizione. Tutte le aziende possono fare richiesta, a patto che siano regolarmente iscritte al Registro delle Imprese. Inoltre, ciascun beneficiario potrà usufruire di uno ed un solo voucher in qualsiasi caso. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si invita alla consultazione dell’apposito bando ed in ogni caso la consulenza di un esperto che possa consigliarvi.