Terence Hill ritorna in Don Matteo: perché il suo personaggio non muore

Terence Hill ritorna come Don Matteo, il suo personaggio nella nuova stagione della celebre serie non morirà: che fine farà e perché.

Il prete in bicicletta che risolve i misteri della televisione italiana non dirà definitivamente addio alla serie che ha reso celebre. Difficile immaginare Don Matteo senza Terence Hill: ecco perché il suo personaggio non muore nella nuova stagione.

Don Matteo
Terence Hill è Don Matteo (Foto: RaiPlay)

La notizia aveva scosso tutti quando circolò per la prima volta: Terence Hill lascia Don Matteo e sarà sostituito da Raoul Bova. Inizialmente si credeva che il più giovane attore romano (50 anni) potesse interpretare una versione del passato del personaggio di Rai Uno. Poi sono arrivati i chiarimenti da parte della produzione: Bova non sarà Don Matteo, bensì Don Massimo. Un nuovo prete arrivato in città, destinato a prendere il posto di Don Matteo. Ma cosa è successo al parroco con l’innato talento per le indagini?

Terence Hill questo mese compirà 83 anni, la sua decisione di lasciare il set che frequenta e vive dal 2000 viene soprattutto dal desiderio di trascorrere più tempo in famiglia con sua moglie Lori. Un amore che dura fin dagli anni Sessanta, quando i due si conobbero su un set (Terence attore, Lori segretaria di produzione).

Don Matteo nuove puntate: ritorna Terence Hill

Don Matteo
Sigla Don Matteo

Che fine farà Don Matteo? Questa è la domanda che il pubblico si pone, in attesa di poter vedere i nuovi episodi della fiction Rai. A dare la risposta tanto attesa è il settimanale Di Più Tv, che spiega cosa succederà al personaggio nel corso delle prime puntate della tredicesima stagione. Una fonte che lavora dietro le quinte della fiction ha garantito che il suo addio non è definitivo, o almeno la produzione non chiude le porte al suo ritorno.

Ecco quanto si legge nel settimanale dedicato al mondo della televisione: Don Matteo non morirà, c’è la speranza di vederlo tornare. È stato deciso di comune accordo di non far morire il personaggio perché, nel caso Terence Hill torni sulla propria decisione, ci sarà sempre una porta aperta per riprendere il ruolo così amato dal pubblico.

L’attore veneziano, noto a livello internazionale per i film recitati al fianco dell’amico e collega Bud Spencer, è molto apprezzato sul set della fiction dagli stessi addetti ai lavori. Tutti sarebbero pronti a riaccoglierlo a braccia aperte, in qualsiasi momento. Intanto, però, toccherà al Don Massimo di Raoul Bova e agli altri personaggi indagare sulla misteriosa scomparsa di Don Matteo. Se un giorno dovesse tornare – si legge – sarebbe comunque per brevi apparizioni, così da non dover passare troppo tempo sul set. Il passaggio del testimone è avviato, in futuro la serie potrebbe anche cambiare nome in Don Massimo.