Facebook, ritorno al passato: addio Messenger per chiamate e messaggi

Facebook: in arrivo una novità da testare. Si tratta di un ritorno al passato, quando per le chiamate vocali e i messaggi non c’era Messenger.

Facebook
Getty Images

Novità in vista per gli utenti del noto social network fondato da Mark Zuckerberg. È di poche ore fa l’annuncio di Bloomberg, la multinazionale con sede a New York e filiali in tutto il mondo: presto alcuni utenti potranno fare chiamate vocali e videochiamate direttamente dall’app di Facebook senza dover passare per forza su Messenger. Questo è in realtà sarà un test, ma servirà all’azienda per comprendere l’impatto che potrebbe avere l’introduzione di questa novità. Bloomberg ha affermato: “Ridurrà la necessità di saltare avanti e indietro tra l’app principale e la seconda”.

LEGGI ANCHE –> Google, chiusa una nota app: arriva la sostituta

La novità di Facebook

Facebook Mark Zuckerberg
Il proprietario del gruppo di social network (via WebSource)

La novità quindi è questa: per inviare messaggi e fare chiamate non saremo più costretti a chiudere l’app di Facebook e passare sull’app di Messenger. Questa modifica potrebbe costituire un notevole guadagno di tempo durante la giornata per gli utenti. Ricordiamo che prima era possibile scambiare messaggi e chiamate dalla stessa app, la rottura, però, è avvenuta nel 2014. Nel 2014 Facebook ha iniziato a spingere verso Messenger andando proprio a interrompere la possibilità di sfruttare il servizio di chat interno, obbligando gli utenti a installare un altro software.

LEGGI ANCHE –> Maschio Angioino, spettacoli teatrali gratuiti fino a ottobre: il programma

Da quella decisione, Messenger ha guadagnato più di 1,3 miliardi di utenti mensilmente attivi. Zuckerberg giustificò quella scelta dicendo che chi era interessato esclusivamente alla messaggistica poteva ricorrere a una piattaforma solo per quello in modo tale da non dover per forza visionare la bacheca e i post. Con l’ascesa di Instagram e TikTok il tempo trascorso su Facebook si è ridotto e questa misura tenta di riportare più utenti sul social network di Zuckerberg.