Napoli, ragazzo rapinato e picchiato da 6 banditi: la vicenda

Un ragazzo ha raccontato di essere rapinato e picchiato da sei banditi a Napoli. L’aggressione è avvenuta a via Marina: il racconto.

Napoli
Le foto del ragazzo aggredito a via Marina (via Social)

Altra notte di violenza a Napoli, dove un ragazzo è stato aggredito e rapinato da sei ragazzi. La vittima ha deciso di raccontare la sua esperienza sui social. Proprio attraverso il suo profilo ha affermato che ben sei banditi si sono accostati. I criminali hanno cercato di intimidirlo gridando: “Fermati, fermati o ti sparo“.

 

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vesuvius 64esimo sito più visto in Italia: un grazie ai lettori

Per questo motivo V. (la vittima di 21 anni) ha deciso di fermarsi con il proprio scooter. Così i rapinatori hanno portato via il ciclomotore. La rapina è avvenuta nella notte tra il 20 ed il 21 luglio. Ma non è finita qui, infatti nel colpo i rapinatori hanno ferito il 21enne alle braccia e all’addome. Andiamo a vedere la denuncia del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

Napoli, 21enne rapinato e aggredito: la denuncia del consigliere Borrelli

Napoli
Le forze dell’ordine a lavoro (Screenshot Carabinieri Napoli)

Nella notte tra il 20 ed il 21 luglio un ragazzo ha subito rapina e aggressione a via Marina, riportando la denuncia al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. Infatti sul profilo del consigliere è arrivato il messaggio di V. che afferma: “Sono addolorato per quello che è diventata la nostra città. Erano in 6 su 3 motorini e mi hanno rapinato del mio scooter“. Il ragazzo ha così riportato anche le ferite all’addome ed al braccio, non ricordando se è stato accoltellato o meno.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Incidente Capri, si indaga sulle condizioni del bus: il punto dell’inchiesta

Borrelli ha commentato le parole della vittima dichiarando: “Occorre fermare tutto questo e per farlo oltre che a pattugliamenti continui del territorio serve la certezza delle condanne per i criminali e delinquenti, che per gesti come quelli compiuti ai danni di V., dovrebbero essere condannati a pene severissime“. Il consigliere quindi chiede pene severe per coloro che hanno aggredito e rubato il motorino al 21enne.