Secondigliano, chiuso viale Regina Margherita per lavori: le vie alternative

Arriva a Secondigliano il cantiere della metro. Nei prossimi giorni partiranno gli scavi, che chiudono viale Regina Margherita fino a Natale.

Secondigliano
Nel quartiere napoletano partiranno gli scavi del cantiere (via web)

Il cantiere della metro raggiunge anche Secondigliano quartiere nord di Napoli. Infatti nei prossimi giorni inizieranno gli scavi per il tunnel della Linea metropolitana Napoli Piscinola-Giugliano-Aversa gestita dall’Eav. Con la partenza degli scavi verrà chiusa alla circolazione viale Regina Margherita, almeno fino a Natale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Terra dei Fuochi, controlli tra Napoli e Caserta: 931 persone identificate

I lavori interesseranno i tratti di strada che vanno dai civici 99 al 103. Inoltre il Comune ha già pianificato un piano traffico con percorsi alternativi per tutte le auto. Situazione differente per i pedoni che potranno transitare per via Cupa della Vedova direzione via del Cimitero – piazza Madonna dell’Arco. Andiamo quindi a vedere cosa succederà con i lavori della metro nel quartiere Nord di Napoli.

Secondigliano, partono gli scavi della metro: primi lavori di ammodernamento e potenziamento

Secondigliano
Treno Metropolitana Napoli (Screen YouTube)

A breve quindi partiranno i primi lavori di ammodernamento e di potenziamento della metropolitana di Napoli gestiti dall’Eav. L’intervento purtroppo avrà un grande impatto sulla circolazione, con la strada che dovrà essere chiusa per forza per salvaguardare la la sicurezza pubblica e privata. Inoltre ci saranno anche difficoltà ad intervenire sul sottosuolo, dove sono presenti intricati rete d’acqua, elettricità e gas. Inoltre l’Ente Autonomo Volturno darà precedenza ai lavori sui sottoservizi, per ripristinare quanto prima almeno il transito pedonale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, tensioni e scontri tra tifosi dell’Italia e Polizia nella notte

Questa tratta della metro è utilizzata dai cittadini dell’hinterland napoletano per raggiungere la stazione Scampia della metro Linea 1. Infatti la tratta Piscinola-Aversa fa parte del sistema metropolitano regionale campano ed andò a sostituire l’ex Alifana scomparsa nel 1976. Fino al 2012 a gestire la tratta ci pensò l’ex Metrocampania NordEst e successivamente fu integrata all’Eav. Infine tale percorso è considerato anche la prima metropolitana interprovinciale costruita in Italia.