Italia-Austria, disordini a Bolzano dopo la gara: tre poliziotti feriti

Il tiratissimo ottavo Italia-Austria ha fatto registrare un buon numero di telespettatori. Da segnalare alcuni disordini a Bolzano.

Italia Austria
Italia Euro 2020 (Getty Images)

La gara tra gli azzurri e gli austriaci ha tenuto incollati allo schermo ben 15 milioni di telespettatori. Lo share complessivo tra Sky e Rai si attesta sul 73% degli ascolti. La media sulla tv pubblica è di circa 13 milioni mentre per quanto riguarda l’emittente satellitare il numero scende ad un milione ed 850 mila.

Tanti i tifosi presenti anche in piazza per seguire la gara sui maxischermi installati in alcune città. In molti si sono riversati in strada dopo la sofferta vittoria contro l’Austria. Per alcuni è stata l’occasione di festeggiare e scaricare la tensione accumulata, per altri invece ci sono stati scontri con le forze dell’ordine. E’ il caso della città di Bolzano, dove nonostante il meteo avverso alcuni supporter sono scesi in strada per celebrare il passaggio del turno.

LEGGI ANCHE –> Denise Pipitone, è scontro tra Piera Maggio e Quarto Grado: cosa succede

Italia-Austria, scontro tra poliziotti e tifosi

Italia Austria
Italia Austria

Alcuni tifosi si sono recati tra Piazza Vittoria e Corso Vittorio Emanuele per effettuare i soliti caroselli, in una zona abitata prevalentemente da persone di origine tedesca. La situazione però è subito degenerata: sono state danneggiate alcune auto, seguito da lancio di oggetti e danneggiamento di segnali stradali.

LEGGI ANCHE –> Belgio-Portogallo, chi vince sfida l’Italia: quando si giocano i Quarti

Il tutto pare sia opera di alcuni tifosi che erano in uno stato alcolico alterato. Questi ultimi hanno pronunciato cori offensivi oltre ad entrare in contatto con alcuni poliziotti. Tre di questi hanno riportato alcune ferite, guaribili in 10 dieci giorni. Sono stati esplosi anche alcuni petardi, con le forze dell’ordine costrette ad attuare alcune cariche di alleggerimento per disperdere i facinorosi. Impiegati anche i lacrimogeni per disperdere parte della folla. Non è ancora noto il numero e le generalità delle persone coinvolte nei disordini di ieri sera. Una normale sera di festa per la città bolzanina stava per trasformarsi in una guerriglia cittadina.