Boscoreale, sparatoria in strada: 17enne ferito da tre colpi

Tragedia sfiorata a Boscoreale dove un ragazzo di 17 anni è stato colpito da tre colpi d’arma da fuoco. Fortunatamente non è in fin di vita.

Boscoreale
I carabinieri indagano sulla sparatoria nel napoletano (Foto via social)

Nuova sparatoria a Napoli, stavolta a Boscoreale, che ha coinvolto un ragazzo di 17 anni. Un vero e proprio agguato con i criminali che hanno sparato tre colpi di pistola. Il 17enne era al bar con gli amici, quando lo hanno raggiunto i colpi di arma da fuoco. Nonostante tutto è riuscito a raggiungere l’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove i sanitari gli hanno prestato le prime cure.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Campania, finalmente è zona bianca: cosa cambia dal 21 giugno

Inoltre il giovane ragazzo non è in fin di vita. In queste ore i carabinieri stanno cercando di far luce su quanto successo nella provincia napoletana. I militari delle Fiamme Argento, infatti, sono riusciti a raccogliere la testimonianza della vittima della sparatoria. Stando a quanto riportato dal 17enne, il ragazzo era al bar in compagnia di alcuni amici, quando due uomini a bordo di uno scooter hanno aperto il fuoco.

Boscoreale, non è l’unica sparatoria di giornata: feriti due operai nei Quartieri Spagnoli

Boscoreale
Altro agguato anche nel noto quartiere napoletano (foto da Pixabay)

A Napoli, però, i carabinieri continuano ad indagare sul ferimento di due operai ai Quartieri Spagnoli. Infatti i due uomini sono stati raggiunti da diversi proiettili, che con molte probabilità non erano diretti a loro. Uno dei due operai, di 56 anni, al momento è in ospedale e le sue condizioni sembrerebbero gravi. L’altro uomo di 62 anni ha invece raggiunto l’ospedale da solo, dopo che i proiettili l’avevano colpito ad un braccio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, finto carabiniere sperona la polizia e scappa: arrestato ad Afragola

Ad indagare su questa vicenda ci sta pensando la Squadra Mobile di Napoli, diretta da Alfredo Fabbrocini. Secondo le prime indagini i due operai sarebbero stati colpiti per sbaglio durante un agguato. Infatti il reale obiettivo dei due killer della Camorra sarebbe riuscito a mettersi in fuga. Intanto la Dda partenopea ha acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza per fare luce sulla vicenda.