Calciomercato Atalanta, occhio alla difesa: un precedente fa ben sperare

Il calciomercato dell’Atalanta avrà come obiettivo il rafforzare la difesa. Si punta ad un profilo ben noto del nostro campionato.

calciomercato Atalanta
Gasperini (Getty Images)

L’ Atalanta vuole confermarsi come squadra di vertice della Serie A. Per fare questo ha bisogno di rafforzare la squadra, anche in vista della terza partecipazione consecutiva alla Champions League. Gli orobici vogliono essere pronti e ripetere ancora l’impresa di un anno fa, quando passarono per la seconda volta consecutiva la fase a gironi.

Leggi anche-> Calciomercato Inter, pressing per il gioiello di Coppa America: costo zero

Per i dirigenti bergamaschi è necessario ora rinforzare la difesa. Nell’aria circolano vari nomi, come Botman del Lille e Lyanco del Torino. Il primo è fresco campione di Francia, il secondo invece ha disputato una stagione molto difficile con i granata. I nerazzurri però pensano di affidarsi ad un giocatore che di recente ha incrociato la Nazionale Italiana.

Calciomercato Atalanta, si prova un colpo alla Romero

Calciomercato Atalanta
Il difensore ha steccato all’esordio con la Turchia (Getty Images)

Il nome che circola da qualche giorno nell’ambiente è quello di Merih Demiral. Il centrale della Juventus ha faticato molto a trovare spazio nell’undici bianconero, chiuso anche da Bonucci e De Ligt. Per questo potrebbe cambiare squadra alla ricerca di maggiore spazio e minuti in vista della prossima stagione. L’ingaggio di 2 milioni non spaventa i lombardi, il costo del cartellino potrebbe invece essere proibitivo.

Leggi anche-> Calciomercato Napoli, affare con il Barcellona: si chiude in dieci giorni

Si parla infatti di almeno 35 milioni chiesti dai bianconeri per lasciarlo partire. L’ Atalanta però potrebbe ripetere quanto fatto l’estate scorsa con Romero. Quest’ultimo è stato prelevato in prestito biennale, costato due milioni, con un riscatto fissato a 16. Percassi potrebbe riproporre la stessa operazione ad Andrea Agnelli, che deve comunque rientrare da un investimento di 18 milioni: questa la valutazione fatta dal Sassuolo per lasciarlo andare. Dopo la goffa prestazione con la Turchia, ci potrebbero essere spiragli nella trattativa. D’altronde i bianconeri cercano di alleggerire il costo della rosa, che negli ultimi anni è diventato proibitivo e aumentato i debiti del club.