Ercolano, picchia la moglie e si barrica in casa con un coltello

Ercolano, paura nel cuore della notte scorsa: un uomo ha ferito la moglie e ha resistito alle forze dell’ordine

Ercolano
Aggressione nella provincia napoleta (via Carabinieri)

Una notte di terrore a Ercolano, area vesuviana della provincia di Napoli. Erano circa le 3 quando un uomo ha picchiato violentemente la moglie con un bastone, poi si è barricato in casa armato di coltello.

Provvidenziale è stato l’intervento prima dei vicini e poi dei carabinieri. L’episodio di violenza è avvenuto in casa della coppia nel cuore della notte. L’uomo, un 48enne, era ubriaco e ha picchiato la moglie. I residenti circostanti hanno sentito le urla e mentre alcuni sono intervenuti per evitare il peggio altri hanno chiamato i militari.

Il fatto sarebbe stato scatenato da un futile motivo e il pesante litigio non sarebbe il primo. Quando i carabinieri sono giunti sul posto hanno trovato nell’abitazione l’uomo che si era barricato dentro con un coltello insieme alla moglie ferita in seguito a un trauma alla testa che lui aveva provocato con un bastone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, sequestro da due milioni di euro ad uno storico contrabbandiere

Ercolano, l’aggressore è stato portato in carcere

Ercolano
Foto via Screenshot

Sono stati attimi di terrore prima per la moglie dell’aggressore, una donna di 45 anni, poi per la resistenza che l’uomo ha fatto alle forze dell’ordine. Oltre ai carabinieri sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco e i sanitari del 118. I militari sono riusciti a entrare in casa rompendo il vetro di una finestra e hanno disarmato l’uomo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vico Equense, spiagge libere vietate ai non residenti: lidi unica alternativa

I sanitari hanno soccorso la donna che è stata poi trasportata all’Ospedale del Mare dove le sono state riscontrate delle ferite guaribili in circa venti giorni. Grave la posizione del marito che è stato invece portato nel carcere napoletano di Poggioreale in attesa di giudizio. Per lui ci sono le accuse di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.