Campania, stop al vaccino Johnson & Johnson in farmacia: il motivo

La Campania decide di ritirare il vaccino di Johnson & Johnson, che non sarà più somministrato in farmacia. Andiamo a scoprire il motivo. 

Campania vaccino
La Regione ha deciso di ritirare l siero monodose (via Getty Images)

Decisione drastica della Campania che questa mattina ha deciso di ritirare il vaccino di Johnson & Johnson. Il siero Janssen non sarà più somministrato in farmacia, con la regione che ha deciso di ritirare anche l’altro siero a vettore virale come AstraZeneca. Una notizia che ha lasciato tutti di stucco, visto che il vaccino in questione è stato utilizzato per la campagna vaccinale di massa dei maturandi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> De Luca: “Niente mix di vaccini in Campania”. Cosa succede adesso

Gran parte dei farmacisti sono già stati informati, mentre nelle prossime ore arriverà anche la notifica di FederFarma che è pronta ad allinearsi con le dichiarazioni di Vincenzo De Luca. Nella giornata di ieri, il governatore ha affermato: “Le vicende degli ultimi giorni relative all’uso del vaccino Astrazeneca cambiano in modo radicale il livello di fiducia, le sensibilità e la stessa disponibilità dei cittadini in relazione alla campagna vaccinale“.

Campania, stop vaccino Johnson & Johnson in farmacia

Campania De Luca
Il Presidente di Regione contro le decisioni del Governo (via Screenshot)

Nella giornata di ieri, il governatore Vincenzo De Luca ha affermato che il rapporto di fiducia tra cittadini e governo è oramai compromesso. Dalla giornata di ieri, in Campania, non si somministra più alcun vaccino a vettore virale. Al momento, afferma il Presidente di Regione, la Campania non è a conoscenza di come si deve comportare per le seconde dosi. Infatti De Luca ha affermato che non è disposto a somministrare la seconda dose con Pfizer o Moderna a chi ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Rione Alto, rapina al supermercato Sole365: minacce ai clienti in ginocchio

Con una nota nero su bianco, De Luca ha fatto un’esplicita richiesta al Governo. Infatti il governatore ha definito ‘irresponsabile’ ogni atteggiamento di minimizzazione dei problemi. Con gli stop ad AstraZeneca e J&J, cambia completamente il piano vaccinale. Ancora De Luca chiede una semplificazione per chiarire i ruoli. Per il governatore il livello di confusione rischia di pregiudicare il proseguo della campagna vaccinale. Per questo, in conclusione, la Regione Campania chiede scelte chiare per il proseguo della campagna vaccinale.