Napoli, carabinieri interrompono festa di comunione: 20 multe

A Napoli i carabinieri hanno interrotto una festa di comunione con oltre 200 persone in strada: scattano 20 multe ad alcuni dei presenti.

Napoli comunione
Le persone presenti alla festa abusiva (via Screenshot)

Nella serata di sabato di Napoli sono state diversi gli episodi che hanno fatto scalpore, tra cui una festa di comunione con oltre 200 persone. I carabinieri sono intervenuti a Calata di Capodichino e si è prolungata ben oltre la mezzanotte. Ad intervenire ci hanno pensato i militari del Nucleo Radiomobile di Napoli Stella, che hanno provveduto anche a sanzionare 20 persone. Tra queste multe c’erano anche i musicisti che hanno subito smontato l’impianto luci e musicale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vomero, rissa violenta tra ragazzini: sabato sera da incubo

Inoltre i carabinieri sono riusciti ad individuare anche il promotore della festa, un uomo di 36 anni che avrebbe voluto celebrare la prima comunione del figlio. Durante tutto il venerdì ed il sabato sera i militari si sono attivati per limitare la movida, controllando che venissero rispettate tutte le misure per prevenire il contagio. Andiamo quindi a vedere le operazioni dei carabinieri nella provincia napoletana.

Napoli, carabinieri interrompono festa di comunione: diverse operazioni per fermare la movida

Napoli comunione
I carabinieri in azione nel napoletano (via Screenshot)

Come ogni weekend, i carabinieri hanno rivolto particolare attenzione alla fascia oraria notturna. Infatti sono stati intensificati i controlli, garantendo la loro presenza con diverse pattuglie nei quartieri. Ma i controlli sulla movida sono arrivati anche in provincia. Infatti i carabinieri di Giugliano in Campania, sotto il servizio del comando provinciale, hanno presidiato le strade di Frattamaggiore.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Eriksen è salvo: le condizioni del centrocampista dopo la notte in ospedale

Al termine della serata erano ben 200 le persone identificate e 106 i veicoli controllati. I carabinieri, inoltre, hanno anche sequestrato sei scooter. Inoltre i miltiari hanno controllato anche gli esercizi commerciali per la sicurezza del consumatore. L’operazione dei carabinieri è durata fino a dopo la mezzanotte, facendo allontanare le persone nei principali luoghi di ritrovo per evitare assembramenti.