Richiami alimentari, gallette ritirate dal mercato: rischio allergeni

Richiami alimentari, il Ministero della Salute ritira dal mercato una marca di gallette per rischio presenza di allergeni (contiene glutine).

richiami alimentari
Il carrello della spesa (Getty Images)

Il Ministero della Salute ha ritirato dal mercato le gallette di farro del marchio Albaluna. Il richiamo alimentare pubblicato sul sito del Ministero (salute.gov.it) riguarda il rischio presenza di allergeni non dichiarati. L’azienda produttrice di queste gallette è la Sella Food Srls, con stabilimento in sede via Fabio Filzi 22, Valdagno – Vicenza. La data di scadenza o termine minimo di conservazione indicata sul prodotto ritirato è il 31 ottobre 2021, confezione da 120 grammi.
Nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato: Lunardi Srl.

LEGGI ANCHE –> Iliad nei guai, scatta la denuncia: cosa succederà ai clienti

Richiami alimentari: gallette di farro ritirate

richiami alimentari
Gallette di farro Albaluna (Foto: comunicato Ministero della Salute)

Il motivo del richiamo: in etichetta è riportata la voce senza glutine, ma il prodotto contiene glutine. Il farro, infatti, è un cereale che i celiaci (allergici e intolleranti al glutine) non possono assumere a meno che non sia deglutinato, come avviene con l’amido di frumento. Per questo motivo il Ministero avverte che questo prodotto non è adatto ai celiaci. Si prega di non consumare queste gallette di farro a marchio Albaluna e riportare il prodotto presso il punto vendita in cui si è acquistato.

LEGGI ANCHE –> Chiara Ferragni apre un bar a Milano: quanto costa un semplice caffè

Le ultime dal Ministero della Salute