È morto il principe Amedeo di Savoia duca d’Aosta, aveva 77 anni

Il principe Amedeo di Savoia duca d’Aosta si è spento ad Arezzo a causa di un arresto cardiaco. Era ricoverato per un precedente intervento

Amedeo di Savoia
Amedeo di Savoia (foto Facebook)

Lutto in casa Savoia e nel casato degli Aosta. Questa mattina si spento il principe Amedeo, Duca di Aosta e di Savoia, aveva 77 anni. A darne notizia è direttamente la Real Casa in un comunicato. Il principe è morto ad Arezzo, presso l’ospedale San Donato. Era ricoverato dal 27 maggio dov’era stato sottoposto a un intervento chirurgico. A causare la morte è stato un arresto cardiaco.

Anche le Guardie d’Onore del Pantheon con un post sui social hanno contribuito a diffondere la notizia rendendo omaggio al principe con una foto da giovane in uniforme. Le guardie “si inchinano commosse” è scritto nella comunicazione firmata dal Capitano di vascello Ugo D’Atri.

Amedeo di Savoia aveva vissuto gran parte della sua vita nella provincia aretina. Nato a Firenze nel 1943, aveva vari titoli dovuti all’appartenenza alla casa reale come marchese di Voghera e conte di Ponderano. Aveva dedicato la sua vita a varie attività imprenditoriali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Agguato a Casoria, Antonio Giarnieri fu vittima di uno scambio di persona

Amedeo di Savoia, la rivalità con il cugino

L’annuncio di questa mattina

Figlio di Aimone di Savoia, con la casata reale aveva anche avuto una disputa sul nome e nel 2006 aveva rivendicato il titolo di Duca di Aosta contro Vittorio Emanuele di Savoia. Questi due anni dopo, con il figlio Filiberto, lo citarono in giudizio poiché mise una firma con il solo cognome Savoia e non Savoia-Aosta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fisco, cosa bisogna pagare a giugno: tutte le scadenze

La controversia andò avanti per molto tempo. Dopo la condanna nel 2010 da parte del Tribunale di Arezzo per l’uso illecito del cognome Savoia e al pagamento di 200mila euro, in appello Amedeo vinse il ricorso nel 2018. Nella questione fu coinvolto anche il padre Aimone di cui era unico figlio nato il 27 settembre, poche settimane dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943. La rivalità con il cugino Vittorio Emanuele è di lunga tradizione perché i Savoia, il ramo principale, da molto tempo vive la rivalità con il casato degli Aosta.