Sorrento, 11enne cade dal balcone e muore: si indaga sul tragico incidente

Tragico incidente a Sorrento, dove un ragazzo di 11 anni ha perso la vita cadendo dal balcone. Le forze dell’ordine indagano sul tragico incidente.

Sorrento
 (Getty Images)

E’ ancora sotto shock Sorrento, dopo il tragico incidente che ha coinvolto un ragazzo di 11 anni. Infatti l’adolescente ha perso la vita dopo essere caduto da un balcone. I carabinieri hanno subito fatto partire l’indagine per capire come il ragazzo sia morte ed al momento la pista percorsa è quella dell’incidente. Quindi a lavoro sul caso ci sono i magistrati della Procura della Repubblica di Torre Annunziata oltre che i carabinieri.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, due finti netturbini rapinavano i lavoratori all’alba

Al momento infatti non ci sono evidenze che il ragazzo di 11 anni abbia compiuto il gesto volontariamente. Quindi è più plausibile che l’adolescente sia precipitato dal balcone in circostanze casuali. Una notizia che ha scosso tutti i residenti della zona, ossia un’area periferica della Penisola Sorrentina.

Sorrento, tragico incidente: le indagini delle forze dell’ordine

Sorrento tragico incidente
I militari in azione nella penisola sorrentina (Getty Images)

Una morte tragica che ha lasciato senza parole tutti i residenti di Sorrento e provincia. Infatti l’11enne, che viveva con i genitori, è precipitato dal terzo piano del palazzo. Non è bastato l’intervento repentino dei sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che decretare la morte del ragazzino. Infatti l’adolescente ha riportato ferite letali in seguito alla caduta.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Palinuro, precipita in mare da un dirupo: muore bimba di 5 anni

Una tragedia avvenuta pochi giorni dopo la morte della bimba tedesca a Palinuro. Infatti nel weekend una bambina di appena sei anni è morta in mare dopo essere caduta da un dirupo. La bimba, in vacanza con la famiglia, stava facendo un’escursione quando per cause ancora da verificare è caduta nel vuoto. A recuperare il corpo ci ha pensato la Guardia Costiera, che ha potuto solamente decretare la morte della piccola turista.