Bagnoli, riqualificazione vicina: Invitalia premia il progetto finalista

La riqualificazione del sito Italsider di Bagnoli è a un punto cruciale. Tre i progetti che coinvolgono l’area dell’ex acciaieria.

Bagnoli riqualificazione
Progressi importanti nella zona dell’ex Italsider di Bagnoli (Foto di MonikaP da Pixabay)

Bagnoli può sorridere. Oggi sono stati presentati i tre progetti vincitori del concorso internazionale di Idee, sul quale Invitalia ha deciso di puntare. Presenti il commissario Floro Flores ed il vicesindaco di Napoli con delega all’urbanistica Carmine Piscopo.

Leggi anche-> Ercolano, distrutto il centro tamponi: l’ira del sindaco

Le idee partono da alcuni punti cardine del concorso. Quest’ultimo si focalizza sulla sostenibilità e la mobilità. Il tutto si incardina sulla necessità di integrare le varie strutture con l’ambiente circostante, in particolare l’ex zona industriale abbandonata da anni.

Bagnoli, il progetto vincitore per la riqualificazione

Bagnoli riqualificazione
Il progetto vincitore dovrà ora presentare tutti i documenti necessari (Foto di Santo Tarda da Pixabay)

Il concorso indetto da Invitalia prevedeva un’analisi dei progetti da parte di alcuni esperti come la Regione, il Comune di Napoli ed ovviamente membri qualificati dell’Ordine degli Architetti. Sono 17 gli elaborati presentati, con i primi 3 premiati nel seguente ordine: 150.000 euro al primo, 100.00 al secondo e 75.000 al terzo.

Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio è il progetto “Balneolis e la nuova stagione felix”. Il progetto declina i suoi ambiti su diversi fronti, dal recupero del parco naturale unendo il mare alla collina passando poi per un ritorno alle coltivazioni autoctone per poi concludere sulla riqualificazione urbana e demografica del luogo.

Secondo classificato “Argatella” volto a connettere la zona industriale con il resto della città. D’altronde lo stesso termine deriva dal napoletano e sta ad indicare un arco che nelle intenzioni dei suoi promotori diventa un trait d’union di un luogo dalle mille sfaccettature. Terzo un raggruppamento che intensifica la sua attenzione sulla zona di Coroglio.

Definiti i tempi per le presentazioni

Entro 30 giorni i vincitori presenteranno il proprio piano con tutti gli interventi nei minimi dettagli. Questi verranno esaminati e approvati dalla Conferenza di Servizi che integreranno il tutto nelle nuove norme urbanistiche dell’area.

Leggi anche-> Ponticelli, oggi l’interrogatorio dei tre arrestati per la bomba

Tutto questo darà una spinta decisiva per la riqualificazione e ristrutturazione dell’area. Una zona che aspetta da molto tempo interventi decisi e mirati sul proprio territorio e che questa volta può veramente vedere la luce alla fine di un tunnel percorso per anni.