Campania, nuovo protocollo per attività di wedding e cerimonie

Pubblicata una nuova ordinanza da parte della Regione Campania. In arrivo nuovi provvedimenti per matrimoni e cerimonie.

Campania
Nuovo protocollo per le cerimonie nel territorio regionale(via web)

La Campania non sta a guardare ed anticipa i tempi. In attesa anche delle mosse da parte del governo, l’ente regionale appronta misure adatte in vista delle prossime riaperture. La volontà è quindi di ritornare alla normalità dopo mesi di inattività e restrizioni.

Leggi anche-> Benevento, accoltellate due donne: fermati i responsabili

A tal proposito la Regione, oltre ad emanare un’apposita ordinanza, ha allegato un apposito protocollo. In esso viene spiegato, punto per punto, tutte le procedure da attuare per riaprire le sale. Ovviamente in caso di inadempienza saranno applicate le relative sanzioni.

Campania, le procedure per matrimoni e cerimonie

Campania
Gli invitati dovranno rimanere seduti ai tavoli: sarà il personale a servirli (Getty Images)

Nel dettaglio è previsto un distanziamento tra i tavoli di un metro, se all’aperto, che aumenta ad un metro e mezzo in caso di cerimonia al chiuso. Vietato alzarsi dai tavoli: ogni persona sarà servita dal personale, unico autorizzato a maneggiare il cibo e a distribuirlo. Obbligatorio misurare la temperatura ad ogni ospite.

Sarà preferibile avere percorsi differenziati per entrate ed uscita. Ad esclusione di quando si è seduti, bisognerà avere sempre la mascherina eccezion fatta per le strutture dotate di divisori appositi. Per ogni evento la struttura deve dare il preavviso di 7 giorni, indicando il numero dei partecipanti. La lista di questi dev’essere conservata per 14 giorni.

Le misure per il personale

Per quanto riguarda i lavoratori, si dovrà individuare un addetto per la sala e uno per la cucina al fine di far rispettare tutte le normative previste. Ogni datore di lavoro fornirà adeguati strumenti di protezione, da indossare per tutta la durata della cerimonia.

Leggi anche-> Napoli, ennesima aggressione ai medici del 118: ambulanza danneggiata

Tali strumenti saranno conservati in modo da evitare ogni tipo di contaminazione. Va inoltre riorganizzata l’attività in modo da diminuire l’affollamento nei luoghi di lavoro. Infine anche per i dipendenti vanno segnalati ed individuati eventuali casi di positività.