Napoli, il maltempo apre una voragine al Rione Sanità: 10 famiglie sgomberate

Il maltempo e le forti piogge a Napoli fanno cedere una strada, creando una voragine al Rione Sanità. Sgomberate dieci famiglie durante i soccorsi.

Napoli maltempo voragine
La voragine creata dal maltempo (via Screenshot)

Paura al Rione Sanità, a Napoli, dopo l’apertura di una voragine in seguito al maltempo. Infatti a causa delle piogge incessanti ha ceduto un tratto di strada di vico San Marco a Miradois, nel cuore del quartiere Stella. A spiegare quanto accaduto ci ha pensato Giuliana De Lorenzo, consigliera della Municipalità III di Napoli. Fortunatamente dopo la paura inziale non sono stati riportati feriti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Circumvesuviana, incendio sul tetto del treno: passeggeri sui binari

La voragine, però, ha portato allo sgombero di 10 famiglie, per motivi di sicurezza. Durante il suo intervento la consigliera ha affermato di aver avvertito la polizia per segnalare tempestivamente il furto delle grate dei tombini per farli mettere in sicurezza dalla Protezione Civile. Un episodio del genere era accaduto già nei giorni scorsi a via vecchia San Rocco e fuori il 35° circolo. Infine la De Lorenzo ha confermato lo sgombero di 10 famiglia.

Napoli, maltempo e voragine al quartiere stella: l’intervento dei Vigili del Fuoco

Napoli maltempo voragine
L’operazione dei Vigili del Fuoco nel quartiere napoletano (foto Facebook)

La voragine nel quartiere Stella si è aperta in piena notte, spaventando i residenti del posto. Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma fortunatamente è stato pronto l’intervento dei Vigili del Fuoco. Infatti gli operatori del 115 hanno messo in sicurezza la zona interessata, proseguendo con tutti gli accertamenti del caso. Non è la prima volta che il capoluogo della Campania è palcoscenico di eventi del genere.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ponticelli, ancora bomba nella notte: continua la guerra di camorra

Infatti lo scorso 8 gennaio un episodio analogo è avvenuto nel parcheggio dell’ospedale del Mare. Anche in quel caso la voragine si aprì nelle prime ore dell’alba e non ci furono feriti o vittime. In quel caso però la voragine causò la chiusura del Covid Center in uno dei momenti più delicati della pandemia. Inoltre la Procura di Napoli aprì anche un’inchiesta per disastro colposo.