Whirpool Napoli, i sindacati in aiuto dei lavoratori: “Non molliamo”

Corrono in aiuto dei lavoratori dell’ex stabilimento Whirpool a Napoli anche i sindacati. Infatti la Cgil chiede al governo di non chiudere lo stabilimento.

Whirpool Napoli
Le proteste degli ex lavoratori dello stabilimento (Getty Images)

Non si fermano le polemiche sulla chiusura dello stabilimento Whirpool a Napoli. Dopo le proteste dei lavoratori arriva il sostegno anche dei maggiori sindacati della metropoli e della regione Campania. Infatti oggi proprio gli esponenti dei sindacati sono scesi in piazza, dove è stata inaugurata una panchina blu, simbolo della lotta per i diritti dei lavoratori.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coprifuoco, si va verso l’addio: in arrivo la decisione del Governo

A rinnovare la sua vicinanza ai lavoratori ci ha pensato il sindaco Luigi De Magistris. Il primo cittadino napoletano ha espresso la volontà di continuare a combattere e a chiedere al Governo di prendere impegni ben precisi per la tutela dei lavoratori della Whirlpool. Infine il sindaco ha denunciato l’immobilità del governo ed ha affermato di essere pronto a  continuare sul delicato tema.

Whirpool Napoli, i sindacati mandano un messaggio al Governo: “Combattere per difendere il diritto al lavoro”

Whirpool Napoli
Operai Whirpool in protesta all’aeroporto di Capodichino (foto pagina Fb Napoli non molla)

I sindacati questa mattina si sono espressi in prima linea, accodandosi alle parole di nicola Ricci, segretario generale Cgil Napoli e Campania. Infatti Ricci ha chiesto un segnale al Governo per difendere il diritto al lavoro. Mentre invece Massimiliano Guglielmi, segretario generale Fiom Cgil Campania, ha ricordato che la città di Napoli non molla e che sottrarre il lavoro a decine di famiglie è una forma di discriminazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, documenti falsi per immigrati: 14 misure cautelari

Le parole dei sindacati sono arrivate dopo una settimana di proteste, partite dal sabato del primo maggio. Infatti durante la ‘Festa dei Lavoratori‘ gli ex dipendenti della Whirpool hanno manifestato di fronte allo stabilimento. Mentre invece durante la giornata di venerdì, gli operai avevano bloccato l’autostrada all’altezza dello stabilimento. Così continuano a lottare gli operatori, che adesso possono contare sia sull’appoggio del sindaco De Magistris che sui sindacati.