Sigfrido Ranucci, carriera e vita privata del conduttore di ‘Report’

Da 4 anni Sigfrido Ranucci conduce la trasmissione di approfondimento ‘Report’. La sua carriera però parte da molto più lontano.

Sigfrido Ranucci
Il giornalista sarà ospite di un noto programma Rai (profilo Facebook Sigfrido Ranucci)

Il conduttore Sigfrido Ranucci è uno dei giornalisti di punta del palinsesto Rai. Dal 2017 conduce il programma ‘Report’, con il quale ha messo in luce varie incongruenze e azioni poco chiare nel nostro paese. Ma la sua carriera inizia molto prima.

Leggi anche-> Rai 3, lite sfiorata tra i due conduttori: è bufera totale

Nato nel 1964 a Roma, comincia a lavorare a Paese Sera per poi approdare nel 1989 al TG3. Successivamente collabora a vari programmi, per poi dividersi dal 1997 tra Rai International, Rai News e Tg Primo Piano. Nel 1999 comincia la sua attività di inviato, con il quale firma servizi importanti.

Sigfrido Ranucci, dai Balcani ai servizi d’inchiesta

Sigfrido Ranucci
Da 4 anni conduce il noto programma d’inchiesta (profilo Facebook Sigfrido Ranucci)

Nello stesso anno infatti si reca nei Balcani, per poi spostarsi due anni dopo negli Stati Uniti, seguendo da vicino gli attentati dell’11 settembre 2001. Successivamente si distingue per le sue inchieste, che hanno toccato interessi nazionali ed internazionali.

I suoi servizi hanno riguardato il traffico illecito di rifiuto, sulla mafia e anche sull’utilizzo di armi non convenzionali come l’uranio impoverito. Una delle sue inchieste più famose ha riguardato l’utilizzo del fosforo bianco, arma chimica molto pericolosa, utilizzata dagli americani a Falluja in Iraq.

L’ultima intervista del magistrato

Di notevole eco anche la pubblicazione dell’ultima intervista fatta al magistrato Paolo Borsellino. Lo stesso Ranucci aveva trovato il documento, nel quale il giudice parlava della mafia e dei rapporti tra Marcello Dell’UtriVittorio ManganoSilvio Berlusconi. Il tutto ha suscitato polemiche e interrogativi irrisolti nel nostro paese.

Leggi anche-> Amadeus, frantumato ogni record: non accadeva da tempo

Nel 2006 diventa coautore per Report, per poi arrivare negli anni successivi a diventarne il conduttore. Ha collaborato anche con il Corriere della Sera, al quale aggiungere anche la pubblicazione di un libro sul mancato smaltimento di scorie nucleari. Dall’anno scorso è diventato anche vice-direttore di Rai 3, diventando il vice di Franco Di Mare. Questa sera sarà ospite d’eccezione su Rai 1: vestirà i panni di concorrente nella nota trasmissione I Soliti Ignoti.