Un vecchio iPhone oggi vale 10mila euro, è facile ritrovarselo in casa

Un vecchio iPhone oggi vale ben 10.000 euro per essere diventato un vero e proprio pezzo da collezione: chi lo ha, deve ritenersi fortunato

Iphone 13

Antesignano degli smartphone, oggi l’iPhone 1 può arrivare a costare fino a 10.000 euro ed anche di più. Conosciuto anche come iPhone 2G o EDGE, fu presentato dalla Apple nel 2007 e commercializzato nello stesso anno. I modelli erano due: quello da 8 GB di memoria dal costo di 399 dollari, mentre quello da 16 GB costava 499 dollari. Fu sostituito circa un anno dopo dall’iPhone 3G che è stato uno dei più amati ed acquistati di sempre di casa Apple.

LEGGI ANCHE—> WhatsApp, grande novità per gli utenti Apple: l’annuncio

Tornando allo smartphone di prima generazione dell’azienda di Cupertino, il valore è dettato anche dallo stato di conservazione. Certo è che ritrovarselo in casa potrebbe rivelarsi fonte di ricchezza. E’ molto ricercato, infatti, da esperti di tecnologia e collezionisti. Ad oggi, in giro, non se ne trovano molti e questo è un altro fattore che contribuisce al valore alto di base.

iPhone 1
iPhone 1

iPhone, la storia della disputa legale e del dominio da un milione

La Cisco System, poche ore dopo la presentazione del primo iPhone da parte della Apple, rivendicò la proprietà del marchio negli Stati Uniti. L’azienda infatti lo utilizzava per una gamma di dispositivi wireless per il Voice over IP della Linksys. Apple era convinta che, vista la diversa natura dei rispettivi prodotti, non ci fossero problemi nell’utilizzo dello stesso marchio. Per tale motivo seguirono conflitti che portarono le due società a sedersi ad un tavolo di trattative ed a strappare un accordo/compromesso, i cui dettagli sono rimasti segreti, per l’utilizzo da parte di entrambe del marchio.

LEGGI ANCHE—> Iliad, arriva la fibra: c’è un nuovo modo per attivarla

Nel giugno del 2007 la Apple acquistò anche il dominio iPhone.com da Michael Kovatch, il quale lo aveva registrato nel 1997 come riferimento della sua società, la The Internet Phone Company. Kovatch ha sempre rifiutato le offerte della Apple per l’acquisto del dominio, fin quando l’azienda di Cupertino non ha deciso di sborsare un milione di dollari.