Brusciano, dramma in famiglia: uccide la sorella e chiama la polizia

Brusciano, in un appartamento in via Rossellini un 45enne ha colpito la sorella con un coltello. Ora è in commissariato per l’interrogatorio

polizia
Brusciano, la polizia ha fermato l’uomo che ha ucciso la sorella (Getty Images)

Ancora un omicidio tra familiari. Dopo i drammatici fatti di Avellino un nuovo tragico episodio è stato registrato in provincia di Napoli, a Brusciano. Un uomo ha ucciso la sorella e si è barricato in casa. Come riporta ilmattino.it, i poliziotti del commissariato di Acerra sono riusciti a entrare in casa dov’è avvenuto il delitto, in via Rossellini, e hanno disarmato l’uomo.

I due vivevano insieme. La vittima, Vincenza, aveva 54 anni e accudiva il fratello, di nove anni più giovane, che aveva problemi psichici. L’ha uccisa con un coltello da cucina sulle scale di casa e ha chiamato la polizia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, tracce di virus sul Pos: chiusi 12 supermercati

Quando gli agenti sono arrivati sul posto che aveva indicato per telefono, hanno trovato la porta chiusa. Dopo qualche minuto sono riusciti a farsi aprire e ad entrare nell’appartamento. L’assassino è stato portato in commissariato, in attesa dell’interrogatorio.