Omicidio Avellino, la confessione di mamma Liana: “L’ha ucciso lei”

Spuntano novità sull’omicidio di Aldo Gioia ad Avellino. Infatti a dare una svolta al caso è proprio Liana, moglie della vittima: cosa succede.

Avellino omicidio
Novità sull’omicidio che ha sconvolto l’avellinese (foto Facebook USPP Polizia Penitenziaria)

Svolta per quanto riguarda l’omicidio di Avellino, dove Aldo Gioia ha perso la vita a 53 anni nella sua abitazione. Durante le prime indagini, gli investigatori avevano percorso la pista della rapina andata a male dopo aver interrogato la moglie Liana e la Figlia. Ma il caso prende una svolta proprio grazie a Liana, che all’improvviso ha tuonata: “Basta, basta“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Si può restare al ristorante fino alle 22: niente multa per il ritorno a casa

La donna, dopo un lungo silenzio, ha confessato. Ad aver ucciso suo marito non sarebbe stato un rapinatore, ma la figlia in compagnia del ragazzo. Infatti, mentre Aldo dormiva la figlia ha inflitto diversi colpi, terminando quindi la vita di Gioia. Ma non solo, infatti, il piano della ragazza era ancora più elaborato e perfido, andiamo a scoprire il perchè.

Omicidio Avellino, mamma Liana confessa: “Voleva uccidere anche me e la sorellina”

Avellino Omicidio
L’accusa di Mamma Liana alla figlia (Foto: Questura di Napoli)

La rivelazione di mamma Liana ha sconvolto perfino gli inquirenti. Infatti è arrivata all’improvviso, mentre la figlia continuava a dare la colpa ad un presunto rapinatore che aveva fatto irruzione in casa. Liana così ha detto basta ed ha puntato il dito contro la figlia. Ma non solo, la mamma ha poi detto di essere pronta a cercare un legale alla sua figlia, proprio perché ha comunque il diritto di difendersi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, controlli anti-Covid della Guardia di Finanza: 88 sanzioni

Una volta arrivata la confessione della madre, la ragazza di nome Elena ha iniziato a contraddirsi fino a crollare ed ammettere la responsabilità dell’omicidio. Liana nonostante la preoccupazione per la figlia ha poi aggiunto che voleva uccidere tutti i presenti in casa, compreso la sorellina. Infatti il padre non accettava la relazione con il ragazzo a causa dei suoi precedenti legali ed il suo uso costante di droga. Fortunatamente i soccorsi sono arrivati in tempo prima del probabile triplice omicidio.