Napoli, folla in centro prima dell’addio alla zona arancione

Da lunedì la Campania torna in zona gialla. In molti sono scesi per le vie di Napoli affollando i bar e i negozi.

Napoli
La gente torna ad affollare le strade in Italia (Getty Images)

Addio alla zona arancione dopo appena una settimana. I numeri permettono il passaggio in zona gialla, così da poter riaprire anche la maggior parte delle attività. Bar e ristoranti, però, potranno attuare i propri servizi solo all’aperto e a determinate condizioni.

Leggi anche-> Stesa a Barra, arrestati quattro pregiudicati: avevano ferito una ragazza

In questo sabato di primavera molti napoletani hanno approfittato del clima per recarsi in strada. Affollata via Toledo, zona dello shopping, dove molti hanno approfittato per dirigersi nei negozi dove i clienti languivano da molte settimane.

Napoli, prove di zona gialla

Dopo i duri mesi di restrizione, pare quindi ritornare una parvenza di serenità sulla città partenopea. Il capoluogo sta andando avanti sul fronte dei vaccinati, con il quale spera di mantenere aperte le attività in modo da evitare ulteriori restrizioni.

Fondamentale sarà anche la collaborazione dei cittadini. Rimane infatti in vigore l’obbligo della mascherina all’aperto ed il rispetto del distanziamento. Ci sono però delle buone notizie, con la possibilità di cenare nei locali, salvo il rispetto del coprifuoco imposto alle 22.

Folla anche in altre regioni

Napoli
Folla anche nella città capitolina (Foto di Davide Cattini da Pixabay)

Ma l’esodo di questo fine settimana si assiste anche in altre Regioni. Come nel Lazio, dove molti hanno cercato di raggiungere il lungomare di Ostia per passeggiare sullo stesso. Ripresa anche l’attività velica, con molte uscite in barca da parte dei proprietari.

Leggi anche-> Avellino, omicidio davanti a moglie e figlio: ucciso dipendente della Fca

Nel frattempo i cittadini si sono riversati tra le strade di Roma. Molta curiosità c’era per la fontana dello Zodiaco, restaurata lo scorso 20 aprile. Tanta gente anche a via del Corso, nel pieno centro della città capitolina. L’ingente afflusso di persone ha reso necessario la chiusura della strada agli autoveicoli. Nel frattempo la Questura adopera il piano anti-assembramenti, per evitare situazioni di potenziale pericolo inq quest’ultimo weekend in arancione.