Moneta 2 euro rara, questa qui vale 161 mila euro: come riconoscerla

Questa moneta rara da 2 euro è un autentico tesoro, adesso vale 161 mila euro per un errore di conio. Come riconoscerla subito: guarda la foto

moneta 2 euro rara
Moneta 2 euro (Pixabay)

Una chicca per i collezionisti e gli appassionati di numismatica. Una moneta da 2 euro con un valore che è 80 mila volte quello originale. Un errore di conio che ha reso unico un esemplare, che – come spesso capita in questi casi – viene venduto su ebay da privati. Un utente del piccolo comune tedesco di Hettenleidelheim (Germania) ha messo in vendita una moneta da due euro molto particolare: bimetallica con tondello centrale in ottone e nickel, in cui è raffigurato il profilo di Re Alberto II. Nella corona il rame si sostituisce all’ottone: presenti le 12 stelle simbolo dei Paesi dell’Eurozona e la A sormontata da una corona (emblema del re).

Si tratta di un conio del Belgio: la prima serie è quella che vale di più, in particolare il primo conio del 1999 e quello del 2001 (ciascuno con 40 mila esemplari fior di conio e 15 mila fondo specchio esistenti). Il conio del 2007 appartiene invece alla seconda serie, considerata comune per la tiratura da 35 milioni di esemplari (più 55.500 fior di conio e 3000 fondo specchio).

GUARDA QUI –> Quest’auto malandata vale 20 milioni di dollari: sai perché?

Moneta 2 euro rara, errore di conio unico: vale 161 mila euro

moneta 2 euro rara
Moneta 2 euro rara: errore di conio (foto: ebay)

Arriviamo alla moneta rara in vendita. Il prezzo è di €161.500, ma il venditore ha aperto alla possibilità di fare una diversa proposta di acquisto per venire incontro all’eventuale acquirente. I feedback dell’utente sono totalmente positivi, quindi sembra difficile possa trattarsi di una moneta falsa o di una truffa. 150 persone tengono d’occhio questa speciale inserzione, ogni ora l’annuncio riceve numerose visualizzazioni.

LEGGI ANCHE –> Moneta 1 centesimo dal valore di oltre 100 mila euro: come riconoscerla

Ma perché vale così tanto? Come si può osservare anche dalla foto (una delle cinque pubblicate a corredo dell’inserzione online) c’è stato un grosso errore di conio, facile da individuare. Il bordo presenta una scanalatura più profonda del normale: “assolutamente un pezzo unico” scrive il proprietario.