Coronavirus Campania, il bollettino del 9 aprile

La Regione Campania, come di consueto, ha riferito i dati in merito alla diffusione del Coronavirus: il bollettino del 9 aprile nel dettaglio.

coronavirus Campania
La situazione coronavirus in Campania

Positivi del giorno: 2.225 (*)
di cui
Asintomatici: 1.462 (*)
Sintomatici: 763 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 21.149
Tamponi antigenici del giorno: 4.772

​Deceduti: 31 (**)​
Totale deceduti: 5.734

Guariti: 1.967
Totale guariti: 256.145

** 21 deceduti nelle ultime 48 ore, 10 deceduti in precedenza ma registrati ieri.​

​Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 148
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
Posti letto di degenza occupati: 1.558

*** Posti letto Covid e Offerta privata.

LEGGI ANCHE—> Covid, zona rossa e arancione: oggi le nuove decisioni

Coronavirus Campania, De Luca: “Oggi si deciderà la zona, ma i criteri del Cts sono demenziali”

De Luca
Il presidente De Luca  (via web)

Vincenzo De Luca, presidente della regione Campania, ha parlato in conferenza stampa per fare il punto della situazione in merito all’epidemia da Covid-19. Riguardo ai vaccini, ha espresso grande soddisfazione per il “traguardo di oltre un milione di dosi somministrate”.

“Quasi il 40% delle persone ha ricevuto anche la seconda dose. Dobbiamo essere orgogliosi di quello che stiamo facendo ed abbiamo fatto, con le risorse a nostra disposizione. Nessuno in Italia avrebbe fatto così tanto, con così poche risorse. Dobbiamo continuare la vaccinazione per Over 80, over 70 e persone a rischio, ma poi dobbiamo ragionare su fasce economiche”.

LEGGI ANCHE—> Campania, la conferenza di De Luca

Nel pomeriggio il ministero della Salute si riunirà con la cabina di regia per valutare sulle zone delle regioni italiane. La Campania, con molta probabilità, resterà in zona rossa. “In queste ore si avrà la decisione sulle zone. Abbiamo anche avuto regioni passate dalla zona bianca, direttamente alla rossa. Oggi si decide, con i numeri dell’Iss, la nostra collocazione”. Poi lancia un attacco al Cts: “Dobbiamo sapere però che alcuni dei criteri del Cts sono demenziali”. Infatti, dato che la Campania ha solamente il 26% delle terapie intensive occupate ed il 37% di ricoveri in degenza occupati, non dovrebbe esserci la necessità di una zona rossa.