Cashback, il trucco legale per ottenere il 20% di rimborso: come fare

Con il programma di cashback voluto dal Governo Conte è possibile ottenere il 20% dell’importo speso: c’è un modo per riceverlo.

cashback
Cashback, c’è la possibilità di ricevere il 20% di rimborso (Getty Images)

Il Governo Conte voleva incentivare l’utilizzo delle carte di credito, soprattutto per combattere l’evasione fiscale. Con il Decreto Sostegni varato dal Governo Draghi (CLICCA QUI per i dettagli), questa misura è stata finanziata ulteriormente con lo stanziamento di 5 miliardi. Si ricorda che si ha diritto ad ottenere un rimborso del 10% dell’importo speso, fino ad un massimo di 150 euro, per pagamenti effettuati con carta di credito o bancomat.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Banconota rara, vale quasi mezzo milione di euro: qual è

Esiste, però, un modo del tutto legale per poter ottenere il 20% dell’importo speso. Di seguito tutti i dettagli su come fare.

LEGGI ANCHE >>> Moneta 1 centesimo dal valore di oltre 100 mila euro: come riconoscerla

Cashback, come ottenere il 20% dell’importo speso

Cashback
Tantissime novità in arrivo dal governo italiano (Getty Images)

Presso diversi negozi fisici, in particolare nei grandi supermercati, si possono acquistare carte di debito con credito precaricato. Si tratta delle meglio conosciute carte “usa e getta”. Appartengono al circuito Visa o Mastercard e posseggono tutte le informazioni necessarie per la registrazione sull’app Io. Ma come si ottiene il 20% di rimborso?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Matteo Messina Denaro – Il Superlatitante, lo speciale in Tv: i dettagli

Basterà acquistare queste carte usa e getta, disponibili con il valore di 25, 50, 100 euro, o anche tagli superiori e che non possono essere ricaricate, con la carta di credito personale e già registrata sull’app Io. In questo modo si otterrà il primo 10% di cashback. Successivamente si registra sull’app la carta “usa e getta” acquistata in modo da ricevere l’ulteriore 10% al momento del pagamento con questa carta.