Juventus, Pirlo punisce McKennie, Dybala ed Arthur: la decisione

Arriva la decisione della Juventus e di Andrea Pirlo, con quest’ultimo che punisce Mckennie, Dybala ed Arthur: la decisione presa dal tecnico.

Juventus pirlo punisce mckennie
Decisione inaspettata per il tecnico bianconero (Getty Images)

Continua la stagione no della Juventus, con Andrea Pirlo che punisce Weston McKennie dopo gli ultimi fatti di cronaca. Ma non solo, il tecnico bianconero ha deciso di prendere provvedimenti anche contro Paulo Dybala ed Arthur Melo che hanno partecipato alla festa del calciatore statunitense. Infatti nella giornata di domani la Juventus affronterà i cugini del Torino, in quello che sarà il “Derby della Mole“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Nazionale, focolaio Covid: oltre Bonucci anche De Rossi e Vialli

Contro il Torino, così, mister Pirlo ha deciso di punire i tre calciatori, che non saranno convocati per il match. Una decisione drastica, che però ribadisce il distacco sia della Juventus che dell’allenatore nei confronti dei comportamenti adottati dal centrocampista statunitense, autore di una festa clandestina ben oltre l’orario consentito dal coprifuoco. Andiamo quindi a vedere le parole di Andrea Pirlo in conferenza stampa.

Juventus, Andrea Pirlo punisce McKennie: “Questo non è il momento di organizzare feste”

Juventus pirlo punisce mckennie
Le parole del tecnico bianconero in conferenza stampa (Getty Images)

Andrea Pirlo così punisce McKennie, Dybala e Arthur dopo la festa organizzata nella serata di ieri. Infatti in conferenza stampa il tecnico ha giustificato la decisione affermando: “La decisione l’ho presa io, per quanto riguarda la parte tecnica, e la società ha fatto il resto prendendo la propria parte di decisioni“. Una scelta drastica con il tecnico bresciano che poi ha ricordato che questo non è il momento di organizzare feste, per quello che sta succedendo nel mondo e non solo all’interno della squadra.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, caso Zielinski positivo: l’esito del tampone molecolare

Inoltre sempre Andrea Pirlo ha affermato la sua intenzione di voler dare il buon esempio, punendo i giocatori in questione. Una stagione in cui non è mancato niente alla Juventus, anche se per il tecnico afferma che questo non è il motivo per darsi alla pazza gioia. Al termine della conferenza stampa, l’allenatore ha poi ribadito: “Alziamo la voce in campo quando dobbiamo fargli capire certe cose. Fuori sono grandi e vaccinati ed è giusto che facciano quello che vogliono. Nel rispetto delle regole“.