Concorso Barilla, 4 mila euro in palio: come partecipare

Barilla lancia il concorso per disegnare un nuovo tipo di pasta. Il contest mette in palio 4 mila euro per il vincitore: come partecipare.

barilla
Concorso Barilla

Barilla ha lanciato il concorso per disegnare un nuovo tipo di pasta. L’azienda italiana, leader mondiale nel settore, è alla ricerca di nuovi formati di pasta secca. Il “Barilla New Pasta Shape” è il contest lanciato sul sito Desall. Il concorso è aperto già dal 4 marzo e sarà possibile partecipare fino al 4 giugno 2021. In palio c’è un premio di 4 mila euro, l’annuncio del vincitore avverrà indicativamente entro la fine di luglio 2021.

Criteri di partecipazione: la partecipazione è gratuita e aperta a talenti creativi di qualsiasi nazionalità, di età uguale o maggiore ai 18 anni. I partecipanti potranno presentare uno o più progetti, ma saranno accettati solo i progetti pubblicati sul sito www.desall.com, dalla pagina di upload relativa al contest.

LEGGI ANCHE –> Troppo caffè riduce la materia grigia nel cervello: lo studio

Come partecipare al concorso Barilla: disegnare un nuovo tipo di pasta

barilla
Pasta (Pixabay)

Barilla è alla ricerca di nuovi formati di pasta secca – si legge nel bando del concorso – in grado di veicolare una nuova esperienza di consumo che coinvolga gli aspetti estetici, funzionali e gastronomici del prodotto. Tutto questo attraverso l’ideazione di forme innovative ed eventualmente l’utilizzo di materie prime alternative rispetto a quelle più comunemente utilizzate (come ad esempio, semola di grano duro e semola di grano duro integrale). Non è prevista, invece, la possibilità di proporre nuovi formati di pasta ripiena.

Non basterà disegnare un tipo di pasta inedito, ma dovrà stupire. A vincere sarà un formato di pasta innovativo che generi curiosità al momento dell’acquisto o della scelta in cucina e che scateni la creatività del consumatore. Le superfici del formato potranno avere diversi tipi di finitura, da super liscia a super ruvida.

LEGGI ANCHE –> iPhone 13, indiscrezioni sulle caratteristiche: tutte le novità

Materiali da utilizzare

Tra i materiali da utilizzare compaiono ad esempio la semola di grano duro e la semola di grano duro integrale, gli ingredienti più utilizzati per la produzione della pasta. Al fine di ottenere effetti cromatici, sapori e consistenze differenti, gli utenti del contest sono liberi di esplorare diverse materie prime nell’ambito delle farine di cereali (grano duro, riso, mais, farro, grano saraceno, etc) e di legumi (lenticchia, ceci etc).

La scelta dell’ingrediente/i per la formulazione della pasta è strettamente correlata alla forma stessa, dal momento che la farina con le proprie caratteristiche, influenza l’aspetto e la consistenza del prodotto. È importante – scrive Barilla – che la pasta dopo cottura mantenga la forma, non si rompa, non sia appiccicosa e abbia una consistenza al dente. I valori da comunicare sono innovazione, curiosità, creatività, unicità dell’esperienza e fattore gastronomico.