Amazon, primo sciopero in tutta Italia: durerà 24 ore

Tegola per Amazon, con il primo sciopero in tutta Italia. Durerà 24 ore e si fermeranno gli addetti degli hub, quelli delle consegne ed i driver. 

Amazon sciopero Italia
Le proteste dei lavoratori italiani della multinazionale leader nell’e-commerce (Getty Images)

Arriva il primo stop per Amazon Italia, con lo sciopero dei dipendenti che durerà ben 24 ore. Infatti hanno deciso di scioperare gli addetti agli hub, quelli delle consegne ed i driver, per un totale di circa 30-40mila dipendenti in tutta Italia. Questo, come detto è il primo stop in tutta la penisola per la multinazionale, con i dipendenti che incrociano le braccia davanti agli stabilimenti di Amazon.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, rapina a due rider: uno è stato accoltellato

Lo sciopero è indetto dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, e Uiltrasporti e riguarderà tutto il personale dipendente di Amazon Logistica Italia e tutti coloro che operano per Amazon Logistica ed Amazon Transport. Inoltre la mobilitazione è stata annunciata dieci giorni fa, dopo l’interruzione della trattativa tra Filt Cgl, Fit Cisl, Uiltrasporti e Assoespressi ed il secondo livello della filiera di Amazon.

Amazon, sciopero in tutta Italia: aderiscono il 75% dei dipendenti

Sciopero Amazon Italia
Uno dei magazzini della multinazionale leader dell’e-commerce (Getty Images)

Stando alle prime indiscrezioni, ad aderire allo sciopero ci hanno pensato circa il 70-75% dei dipendenti. Infatti a sostenerlo è Stefano Malorgio, segretario generale della Filt Cgil, che ha dato i dati riguardanti l’agitazione dei dipendenti Amazon. Mentre invece sullo sciopero è arrivata anche la country manager di Amazon.it e Amazon.es, Mariangela Marseglia. Infatti proprio per Marseglia, l’impegno verso i dipendenti ed i fornitori sono una priorità assoluta.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Benevento, due scosse di terremoto: epicentro e magnitudo

Stando alla country manager, l’azienda starebbe facendo di tutto per proteggere i propri dipendenti dall’emergenza sanitaria. Inoltre Amazon è pronta ad offrire dei test gratuiti ai propri dipendenti ed è pronta a supportare la campagna di vaccinazione. Marseglia ha poi continuato assicurando tutti di offrire un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo, con salari competitivi tra i più alti del settore, benefit e ottime opportunità di crescita professionale.

Nel giorno dello sciopero dei lavoratori Amazon è arrivato anche il commento di Peppe Provenzano, vicesegretario del Pd. L’esponente di centrosinistra, sul proprio profilo Facebook ha commentato il tutto affermando che il Partito Democratico è pronto a incontrarli per ascoltarne le ragioni e difendere i diritti del lavoro nell’era dell’algoritmo. Un sostegno importante per i lavoratori della filiera, che per la prima volta protestano contro la multinazionale.