Esercito, arrestato un colonnello: ha compiuto abusi su tre bambini

Terremoto nel mondo dell’esercito dopo l’arresto di un colonnello. L’uomo, di 55 anni, avrebbe compiuto abusi sessuali su tre bambini. 

Esercito colonnello
Arrestato colonnello dopo degli abusi su dei minori (via Pixabay)

Clamoroso arresto della Polizia di Stato, che questa mattina ha arrestato un colonnello dell’Esercito dopo alcuni abusi sessuali su minori. Infatti stando alle prime indiscrezioni il militare avrebbe 55 anni e avrebbe compiuto tali violenze in flagranza di reato e portato in carcere. Ci ha pensato sempre la Polizia a rendere esecutiva la misura di custodia cautelare, in seguito all’ordinanza emanata dal giudice delle indagini preliminari. Infatti proprio il giudice avrebbe accolto la richiesta della Procura.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Speranza non torna indietro: “Sistema a colori anche dopo Pasqua”

L’uomo era riuscito ad abusare dei bambini dopo aver conquistato la fiducia dei genitori. Ovviamente il tutto è avvenuto facendosi forza della sua posizione autorevole. Inoltre questi ultimi erano soliti affidare i bambini al colonnello quando ne avevano bisogno. Quindi, stando alle indagini, il 55enne era diventato una sorta di zio baby sitter. In realtà però dietro l’immagine corretta e autorevole si nascondevano violenze nei confronti dei minori in questione. Andiamo quindi a vedere l’indagine della polizia sul caso.

Esercito, arrestato colonnello per abusi sessuali: l’indagine della polizia

ESERCITO COLONNELLO
L’ operazione della polizia (Getty Images)

La polizia ha condotto un’attenta indagine sul caso. Infatti stando al report finale, il colonnello baby-sitter trascorreva del tempo con i bambini di 13 e 14 anni, accompagnandoli a fare sport o andandoli a riprendere a casa loro. Ma non solo, il colonnello era solito anche ospitarli a casa quando i genitori non c’erano. Proprio con l’assenza dei genitori il militare ne approfittava, abusando sessualmente delle povere vittime.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid a Napoli, comincia la cura con gli anticorpi monoclonali: cos’è

I bambini così erano vittimi di presunti esercizi per la postura, in cui il colonnello ne approfittava per palpare il loro corpo. Inoltre i bambini non dicevano niente, per paura che l’aggressore facesse del male ai propri genitori. Proprio uno dei genitori è riuscito a scoprire il tutto dialogando con il figlio. Così è subito partita una denuncia, con il militare incastrato proprio da alcune chat. Inoltre, già in precedenza, il colonnello era già stato indagato e poi prosciolto in un’inchiesta su un giro di pedofilia che riguardava bambini rom.