Vomero, coppia investita da un auto: uomo trasportato in ospedale

Al Vomero questa mattina una coppia è stata investita da un auto. L’uomo è stato trasportato d’urgenza in ospedale: è in gravi condizioni. 

Vomero coppia investita
Incidente nel vomerese, un uomo d’urgenza in ospedale (Getty images)

Mattina di terrore a Via Scarlatti, nel quartiere Vomero, dove una coppia è stata investita da un auto tra la folla. I due sono persone in età avanzata ed hanno impattato con l’auto durante una camminata nel quartiere napoletano.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Zona rossa, tutte le regole per lo sport: quali sono le attività consentite

Nonostante la zona rossa, gli abitanti in zona hanno subito allertato i paramedici che hanno prontamente soccorso i due. Ad avere la peggio è l’uomo, che adesso è in ospedale in gravi condizioni. Adesso è sotto osservazione e sicuramente nelle prossime ore seguiranno aggiornamenti.

Napoli, nel weekend un omicidio a Ponticelli: muore 29enne pregiudicato

Ponticelli agguato
Una morte nella notte di Ponticelli (foto Facebook USPP Polizia Penitenziaria Caserta)

Quello di stamattina è solo l’ultimo incidente di nota successo nel napoletano. Infatti durante la notte di domenica a Ponticelli, quartiere della periferia est di Napoli, una sparatoria ha messo non poca paura ai cittadini. La polizia è subito intervenuta nel quartiere, trovando a terra i corpi di Vincenzo di Costanzo 23 anni e Giulio Fiorentino 29 anni. Entrambi erano pregiudicati e già noti alle forze dell’ordine.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, ancora proteste dei mercatali: in strada con bare di carta

A perdere la vita tra i due è Giulio Fiorentino. Soccorso subito dai sanitari del 118, Fiorentino è stato trasportato a Villa Betania. Però poco dopo essere arrivato in ospedale, il 29enne ha perso la vita a causa della gravità delle sue condizioni. Sul posto la polizia scientifica ha trovato 10 bossoli di pistola. Ad oggi è ancora ignota la dinamica dell’incidente ed a complicare le indagini ci ha pensato l’assenza di impianti di videosorveglianza. Per questo quando il 23enne uscirà dall’ospedale sarà ascoltato dalle forze dell’ordine.