Vaccino Johnson & Johnson, arriva l’approvazione dell’Ema: i dati

Arriva l’ok dell’Ema al Vaccino Johnson & Johnson, innovativo visto che è il primo monodose, inoltre il siero rispetta tutti criteri di sicurezza.

Vaccino Johnson Ema
Il siero americano approvato anche nell’Unione Europea (Getty Images)

Dopo una valutazione approfondita anche l’Ema approva il vaccino Johnson & Johnson di Janssen. Una vera e propria svolta per la campagna vaccinale dell’Unione Europea, ancora indietro rispetto a Usa e Gran Bretagna. Inoltre stando all’Agenzia Europea del Farmaco o dati sono solidi, ma soprattutto rispettano tutti i criteri di efficacia, sicurezza e qualità. Inoltre l’efficacia del siero è basata su tutte le varianti, cosa non accaduta durante i test per Pfizer/BionTech, Moderna e AstraZeneca.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino AstraZeneca, in Danimarca sospeso per 14 giorni: il motivo

Nelle giornate precedenti dopo una voce iniziale su ritardi di consegna, Johnson & Johnson ha assicurato di voler mantenere l’impegno preso con l’Unione Europea per le 200 milioni di dosi concordate da contratto. Inoltre l’Ue, nel contratto, ha inserito una clausola per altre 200 milioni di dosi. Un’approvazione che entusiasma anche l’Italia che riceverà 53,84 milioni di dosi. Di queste dosi 6,5 milioni dovrebbero arrivare subito, dando un’accelerata decisiva alla campagna vaccinale italiana.

Vaccino Johnson & Johnson autorizzato dall’Ema: le parole del direttore Emer Cooke

Vaccino Johnson Ema
Le parole del direttore generale dell’Ema sul nuovo siero (via Getty Images)

Il vaccino di Johnson & Johnson è il quarto approvato dall’Unione Europea dopo Pfizer/BionTech, Moderna e AstraZeneca. Stando alle parole dell’Ema, il siero è approvato per tutte le persone al di sopra dei 18 anni, con la decisione che spiana la strada alla commercializzazione. Così i cittadini europei hanno un’altra arma per la lotta alla pandemia. Sull’approvazione è intervenuto anche il direttore generale dell’Ema, Emer Cooke.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, novità sul vaccino Pfizer: arrivano altri 4 milioni di dosi all’Ue

Sul proprio profilo Twitter la direttrice ha spiegato che questa è una vera e propria rivoluzione per la lotta al Covid, visto che il vaccino è monodose. Poi la Cooke ha aggiunto che l’efficacia del vaccino è al 67%, un dato comunque positivo visto che è stato testato su tutte le varianti presenti nel mondo. Inoltre gli effetti collaterali sono risultati generalmente lievi o moderati e sono stati risolti entro un paio di giorni dalla vaccinazione. Infine l’Ema assicura un continuo monitoraggio sull’efficacia del vaccino attraverso il sistema di farmacovigilanza dell’Ue.